Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 20 novembre 2019

Cronaca venerdì 15 aprile 2016 ore 11:59

Scappò dopo il pestaggio a sangue, arrestato

Preso il responsabile dell'aggressione di cui fece le spese a Montecatini un tunisino massacrato di botte e colpito con una pietra in faccia



PIEVE A NIEVOLE — E' un dominicano di 37 anni l'aggessore dell'uomo pestato a sangue a Montecatini Terme. Un'aggressione violentissima a suon di calci e pugni culminata nella pietra scagliata in faccia alla vittima quando ormai era a terra completamente inerme. Il fatto è avvenuto fuori da un locale della città termale e ha coinvolto nella rissa una decina di persone, probabilmente in preda all'alcol.

Alcuni degli uomini coinvolti hanno anche sfondato la porta della vicina sede del Soccorso pubblico, forse per chiedere aiuto e hanno aggredito il centralinista in servizio in quel momento. 

Per qualche giorno l'uomo è riuscito a far perdere le proprie tracce ma alla fine è stato trovato a Pieve a Nievole e arrestato con l'accusa di tentato omicidio. I carabinieri pensano che qualcuno possa averlo ospitato per impedirne la cattura. 

La vittima, dopo diversi giorni trascorsi in prognosi riservata nell'ospedale fiorentino di Careggi, pare stia meglio. 



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca