Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 20°33° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 25 giugno 2019

Attualità mercoledì 29 aprile 2015 ore 10:24

Maroni e la Lega contestati a Viareggio

Cori e fumogeni hanno accolto il presidente della regione Lombardia in città per sostenere il candidato a sindaco Baldini e Borghi per la Regione



VIAREGGIO — Una cinquantina di contestatori si sono ritrovati davanti al centro congressi Principe di Piemonte e tra slogan, striscioni e fumogeni hanno contestato Roberto Maroni arrivato a Viareggio per sostenere la candidatura di Massimiliamo Baldini a sindaco e Claudio Borghi a governatore per le prossime elezioni del 31 maggio.

I giovani appartenenti a varie realtà sociali e politiche della città hanno gridato: "Razzista, vergognati" all'esponente leghista appena sceso dall’auto e poi hanno acceso alcuni fumogeni: “La nostra protesta non si ferma e proseguirà a maggio quando arriverà Matteo Salvini”.

Durante la contestazione non ci sono stati incidenti anche perché era presente un nutrito gruppo di forze dell'ordine schierato dal primo pomeriggio davanti al Centro congressi.

Alla manifestazione ha partecipato anche il Gruppo Autonomo per contestare la tessera del tifoso ideata proprio da Maroni che ha esposto anche uno striscione con scritto "Ultras liberi". Al presidio di protesta presenti anche alcuni esponenti di Repubblica Viareggina che hanno ricordato l’importanza dell’antifascismo e dell'antirazzismo pochi giorni dopo il 25 aprile. 

"Non mi faccio certo intimorire da questi pirla, ho combattuto la mafia, camorra e l'ndrangheta, siamo fieri di essere leghisti e non ci facciamo intimorire dai contestatori", ha replicato Maroni dal palco del Centro Congressi alla platea, dove ad ascoltarlo c'erano circa 200 persone. 

"Respiro una voglia di cambiamento e sento entusiasmo - ha detto il presidente della Lombardia -. Viareggio e la Lombardia possono essere i modelli per il rinnovamento con liste civiche in appoggio ai partiti. La Lega ha superato momenti difficili ed ora con Matteo Salvini abbiamo intrapreso la strada giusta, siamo ad un 15% di preferenze ed abbiamo superato Forza Italia ferma al 10%. Ci collochiamo al centro come alternativa unica per chi non vota sinistra e Pd soprattutto, prendendo i voti anche del Movimento Cinque Stelle che è ormai in una fase di flessione. Se in Toscana vinceremo alle Regionali sarà un segnale forte. Spero poi che Massimiliano Baldini, possa invitarmi a festeggiare la sua investitura al comune di Viareggio", ha sottolineato il presidente della regione Lombardia intervenuto a sostegno della lista della Lega Nord che appoggia la candidatura a sindaco di Viareggio di Massimiliano Baldini. All'incontro, dove si è parlato di immigrazione e sicurezza, è anche intervenuto il candidato della Lega Nord alla presidenza della Regione Toscana Claudio Borghi, i vertici regionali e locali del partito.

A questo incontro seguirà nella metà del mese di maggio la visita di Matteo Salvini.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca