Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°29° 
Domani 19°30° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 24 agosto 2019

Attualità lunedì 30 maggio 2016 ore 17:10

M5S contro la nomina del capo di medicina legale

Il consigliere regionale Quartini: "E' accusato di falso in perizia e truffa". A Piombino è stato sospeso il primario del pronto soccorso



FIRENZE — Il gruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale annuncia un'interrogazione sulla recente decisione della direzione aziendale dell'Asl Toscana Sud Est di nominare a capo della Medicina legale Pasquale Macrì.

"Macrì è accusato di falso in perizia e truffa e attualmente interdetto dalle consulente in tutti i tribunali italiani - scrivono i consiglieri regionale M5S in una nota - Ci lascia sgomenti che i dirigenti sanitari di nomina Pd non siano riusciti a trovare una figura più opportuna". "Certo, si tratta di un incarico provvisorio - proseguono i consiglieri - ma resta pur sempre innegabile che ci troviamno di fronte all'ennesimo caso di da barzelletta della gestione sanitaria toscana".

Sempre la direzione della Asl Toscana Sud Est ha sospeso dal suo incarico il primario del pronto soccorso dell'ospedale di Piombino.

"Nel 2014, dopo il pensionamento di Paolo Tamberi, il dottor Massimo De Stefano era stato nominato facente funzione - ha spiegato la Asl - Ma questo incarico è stato sospeso a seguito di una sentenza del Tribunale di Livorno secondo il quale il dottor De Stefano non può ricoprire questo ruolo perchè inquadrato nell'organigramma aziendale come medico di emergenza territoriale, il cosiddetto servizio  118, e non dell'emergenza ospedaliera, quindi del pronto soccorso".

Il nuovo responsabile del pronto soccorso è Paolo Pennati, direttore del Dipartimento di Emergenza Urgenza.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca