Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°21° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità martedì 11 febbraio 2014 ore 13:56

Alluvioni e ungulati minacciano l'agricoltura

Le aziende agricole sono cresciute, ma il reddito degli occupati è crollato del 25% in 10 anni. E i terreni sono invasi da 400 mila cinghiali



FIRENZE — "Negli ultimi dieci anni in Toscana sono stati abbandonati 100 mila ettari di terreni coltivati e questo ha delle ricadute negative anche sulla tenuta del suolo". Il presidente della Confederazione italiana degli agricoltori (Cia), Giordano Pascucci, non ha dubbi: "Se le istituzioni, sia locali che nazionali, decidono di investire in agricoltura si rafforza la competitività delle imprese, si assicura un maggio reddito agli agricoltori e si salvaguardia il territorio".
Un appello che Pascucci lancia nella sua ultima giornata alla guida della Cia. Il 13 febbraio infatti l'Assemblea eleggerà un nuovo presidente, Luca Brunelli, imprenditore del vino di Montalcino.
Appello diretto alla Regione, anche in vista del nuovo Piano di Sviluppo Rurale e dei 960 milioni di euro di fondi europei che arriveranno nei prossimi 7 anni e che secondo la Cia andranno destinati soprattutto sullo sviluppo delle filiere.

Servizio Video


Tag

Richard Gere a «Piazzapulita»: «Salvini vorrebbe che portassi i migranti a Hollywood? Se avessi un aereo privato, lo farei»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità