comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 20°29° 
Domani 22°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 14 luglio 2020
corriere tv
Zaia: «Isolato ceppo virus serbo, è più aggressivo»

Imprese & Professioni martedì 19 maggio 2020 ore 13:30

Sempre più "pets" nelle case degli italiani e cresce anche la spesa

Sessanta milioni di animali nelle case degli italiani, soprattutto in quelle di divorziati e single. Cresce anche la spesa per il cibo e per i prodotti sempre più tecnologici



TOSCANA — Gli italiani amano sempre di più gli animali da compagnia: stando all'indagine più recente pubblicata dal Censis Il valore sociale dei medici veterinari, gli animali domestici in Italia sono circa 32 milioni, vale a dire uno ogni due persone.   

Cani e Gatti dietro pesci e volatili

A differenza di quello che si potrebbe immaginare in testa alla "pet chart" degli animali da affezione preferiti dagli italiani non ci sono cani o gatti ma i pesci d'acquario con la presenza di ben trenta milioni di esemplari, seguiti dai volatili (13 milioni) e poi gatti (7,3 milioni) e cani (7 milioni). Più indietro troviamo 1,8 milioni di piccoli mammiferi tra criceti e conigli ed infine 1,3 milioni di rettili.

Italia seconda solo all'Ungheria in Europa

In più della metà delle case degli italiani, c'è almeno un animale da compagnia, più esattamente nel 52% delle abitazioni. Questa è la seconda percentuale più alta registrata in Europa, più bassa soltanto di quella raccolta in Ungheria (54%). Sul terzo gradino del podio troviamo poi Francia (49,1), seguita da Germania (45,4), Spagna (37,7) e Regno Unito (34,6).

Tornando al nostro paese si scopre che la percentuale differisce sensibilmente a seconda dello stato relazionale delle persone. Tra chi si è separato o ha divorziato, la presenza di un animale da compagnia sale addirittura fine al 68%, mentre nelle case di chi è single, la percentuale è soltanto leggermente al di sopra della media, più esattamente pari al 54%.

La spesa degli italiani per Fido, Micio e Nemo

Gli italiani tengono davvero moltissimo ai loro amici pelosi, tanto che cresce costantemente la percentuale di li chi considera alla stregua di un altro componente umano della propria famiglia. Per prendersi cura di loro, sale dunque anche la spesa con un aumento del 10% fatto registrare nel corso degli ultimi tre anni per un volume di affari che oramai ha raggiunto i 5 miliardi di euro nel corso di 365 giorni.

La spesa principale ricade ovviamente sul cibo con un numero sempre più elevato di utenti che ai supermercati preferisce i negozi specializzati della propria città: ce ne sono quasi 5.000 in tutta Italia, senza contare i punti vendita delle catene oppure ci si rivolge agli store online che propongono offerte molto interessanti come su zoobio.it dove si trova un'ampia varietà di prodotti anche in base all'età del proprio amato amico a 4 zampe. Importante poi sottolineare come Internet sia diventato anche il primo canale di informazione per valutare e confrontare i prodotti prima dell'acquisto.

Secondo le indagini statistiche inoltre, la percentuale di spesa maggiore va sui cibi umidi, anche se tuttavia negli ultimi anni si registra un aumento dei volumi di vendita per i prodotti secchi. Il resto del "carrello" della spesa, dopo il cibo, è per l'igiene, la guinzaglieria ed il trasporto, l'abbigliamento, prodotti per il suo habitat casalingo (tiragraffi, cuccette, ciotole) ed infine i vari tipi di giochi disponibili per rendere più divertenti le loro giornate soprattutto quando non possono contare sulla compagnia del proprio padrone.

Tecnologia a 4 zampe

Anche nel mondo del "pet" la tecnologia è oramai un valido supporto. Ci sono sempre più app destinate ai nostri amici animali tra cui l'innovativa possibilità di contattare un veterinario a distanza. Ricordiamo infatti che una percentuale importante del costo di mantenimento di un animale va proprio a finire in spese mediche.

Ma l'innovazione sta portando anche a tanti nuovi prodotti sempre più diffusi come collari localizzatori, collari luminosi, telecamera di sorveglianza settate ad hoc per cani e gatti, dispenser elettronici per l'erogazione di acqua e cibo, lettiere autopulenti e pettini elettronici.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità