Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi -0°10° 
Domani -2°7° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 22 gennaio 2018

Economia martedì 04 luglio 2017 ore 16:35

Il Monte dei Paschi è salvo

L'Unione Europea ha dato il via libera a 5 miliardi e 400 milioni di euro di aiuti di Stato per la ricapitalizzazione precauzionale di Mps



BRUXELLES — Dopo il primo accordo di massima raggiunto il primo giugno sul piano di ristrutturazione, arriva l'approvazione definitiva del salvataggio di Mps. In cifre, si tratta di cinque miliardi e 400 milioni di euro di aiuti di Stato che serviranno a ricapitalizzare il Monte dei Paschi. "La Bce ha confermato che Mps è solvibile e soddisfa i requisiti patrimoniali - hanno spiegato i vertici dell'UE in una nota - e l'Italia ha ottenuto un impegno formale da parte di investitori privati ad acquistare il portafoglio di npl".

"Il piano consente a Mps di soddisfare l'eventuale fabbisogno di capitale che si manifesterebbe in caso di peggioramento delle condizioni economiche - si legge ancora nella nota - Per giungere all'approvazione di questo apporto statale, gli azionisti e i creditori subordinati di Mps hanno fornito un contributo pari a 4,3 miliardi di euro per limitare l'uso di denaro dei contribuenti, come previsto dalla normativa dell'Ue in materia di aiuti di Stato".

La ristrutturazione del Monte dei Paschi sarà attuata in cinque anni, con un tetto per le retribuzioni dei dirigenti: non più alto di dieci volte il salario medio dei dipendenti. Il portafoglio di 26, 1 miliardi di crediti deteriorati sarà ceduto a condizioni di mercato.

"Entro la prima metà del 2018 Mps cederà quasi per un intero le sofferenze per un valore superiore ai 28 miliardi" ha dichiarato il ministro dell'economia Pier Carlo Padoan.

Domani l'amministratore delegato della banca Marco Morelli avrà un primo incontro informale con i sindacati sul piano di ristrutturazione. "Non sono previsti licenziamenti" ha dichiarato Morelli.

Dopo la ricapitalizzazione da 8,1 miliardi, il Ministero dell'economia deterrà il 70 per cento delle quote del Monte dei Paschi sottoscrivendo entro il mese di Luglio l'aumento di capitale per 3,9 miliardi mentre in autunno un altro un miliardo e mezzo di euro sarò destinato al riacquisto dei bond subordinati. L'uscita dello Stato dalla banca è previsto entro il 2021.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca