FIRENZE
Oggi 23°32° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 24 luglio 2016

Politica giovedì 09 aprile 2015 ore 14:05

Regionali, prime esclusioni tra i candidati Pd

Iniziate le direzioni territoriali poi, entro la fine della prossima settimana, arriverà l'ufficializzazione dei nomi da parte del partito regionale

FIRENZE — In attesa dell'ultimo e definitivo imprimatur da parte del segretario toscano Dario Parrini e della direzione regionale, i vari PD territoriali hanno iniziato il lavoro di scrematura dei candidati per il consiglio regionale.

FIRENZE 2 - Nel maxi collegio che riunisce Fiesole, i Comuni del Chianti, della Valdisieve, del Mugello e del Valdarno fiorentino, la direzione metropolitana ha sciolto ieri sera le riserve approvando una lista di 6 nomi sui 9 candidati che avevano presentato le firme: si tratta sul fronte maschile di Stefano Prosperi (ex capogruppo in Provincia), Daniele Lorenzini (sindaco di Rignano) e Luciano Bartolini (ex sindaco di Bagno a Ripoli) mentre su quello femminile di Fiammetta Capirossi (assessore a San Piero a Sieve), Maria Grazia Esposito (assessore a Greve in Chianti) e Serena Spinelli (ex assessore a Fiesole).

SIENA - Dei quattro uomini in corsa uno era di troppo e la direzione provinciale ha deciso per l'esclusione di Piero Ricci, il presidente della Polisportiva Mens Sana. In lista (approvata al termine di una turbolenta direzione ma non dai due terzi come richiesto dal regolamento) restano dunque Stefano Scaramelli (sindaco di Chiusi), Simone Bezzini (ex presidente della Provincia) e Marco Spinelli (consigliere regionale uscente) mentre sul fronte femminile le certezze si chiamano per adesso Angela Pagni (capogruppo a Monteroni) e Alice Raspanti di Motepulciano. Manca dunque una figura femminile che potrebbe essere quella di Rossella Cottone, che non aveva trovato le firme necessarie, e resta dunque per il momento in stand by col Pd regionale chiamato a dire l'ultima parola.

PISTOIA - Non c'è ancora l'ufficialità, ma i due nomi in più nello scacchiere pistoiese (sei posti disponibili) sarebbero quello di Simona Laing, attuale presidente di Farcom, e Roberto Michelotti, medico pesciatino. In corsa resteranno quindi la presidente della Provincia Federica Fratoni, l'ex consigliere comunale Alice Giampaoli, l'ex candidato alla segreteria comunale Massimo Baldi, il segretario provinciale (oggi autosospeso) Marco Niccolai, il segretario e consigliere comunale di San Marcello Sabrina Innocenti e il segretario di Montale, Fabrizio Masini.

GROSSETO - Il via libera a livello territoriale dovrebbe arrivare stasera, ma i nomi sembrano ormai certi: il poker di candidati sarà composto da Leonardo Marras (ex presidente della Provincia), Valentina Culicchi (medico), Barbara Pinzuti (segretario provinciale) e Francesco Rustici (esponente dei Giovani Democratici).

LUCCA E VERSILIA - Il PD della Versilia ha dato il via libera a Maria Cristina Marcucci, ex consigliera comunale a Viareggio, Ettore Neri, sindaco di Seravezza, e Michele Silicani, ex sindaco di Stazzema. Tre nomi che andranno ora a sommarsi ai 5 provenienti dalla lucchesia e che dovrebbero essere quelli sicuri di Stefano Baccelli, presidente uscente della Provincia e Cecilia Carmassi oltre a Lia Micciché, segretaria comunale del Pd di Capannori e Ilaria Giovannetti di Barga. Più incerta la definizione del secondo candidato maschile di Lucca che continua a vedere in ballo Mario Puppa, sindaco di Careggine, e Francesco Angelini di Pieve Fosciana.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca