Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°27° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 18 giugno 2019

Cronaca mercoledì 19 ottobre 2016 ore 18:40

Esplosione alla Tcs, dipendenti sotto choc

Dipendenti della ditta ancora sotto choc dopo l'incidente dovuto all'esplosione di uno dei forni presenti nell'azienda orafa



CAPOLONA — E' grave uno dei due operai ustionati nell'esplosione alla ditta orafa Tca  di Castelluccio. Si tratta di R.B., 32 anni, di Arezzo, che ha riportato ustioni di secondo grado sul novanta per cento della superficie corporea.

Il secondo uomo, S.A., 41 anni, anche lui di Arezzo, ha riportato danni sul 40 per cento del corpo, soprattutto nella zona dorsale.

Sono entrambi stati trasferiti al centro grandi ustionati dell'ospedale di Pisa. Non si hanno ancora notizie certe sulle loro condizioni.

Proseguono intanto le indagini dei carabinieri, vigili del fuoco e asl, all'interno dell'azienda per capire la dinamica dell'incidente. Secondo le prime ricostruzioni - ancora incomplete - sembra che i due uomini siano stati colpiti dal ritorno di fiamma mentre stavano alimentando uno dei forni usati per fondere il metallo. Si tratterebbe di una delle mansioni più semplici e meno pericolose tra quelle svolte all'interno della ditta e questo alimenta lo sgomento. 

Tra i dipendenti c'è sbigottimento per quello che è successo e apprensione per le condizioni di salute dei colleghi. 

Sul posto anche il sindaco Ciolfi che ha dichiarato di aver trovato un ambiente sotto shock. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità