Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14°28° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 17 settembre 2019

Cronaca martedì 31 ottobre 2017 ore 16:51

Presunto ordigno bellico, diga interdetta

In attesa della rimozione, con un'ordinanza sindacale urgente è stato interdetto l'accesso alla diga sottoflutto del cantiere del porto a Cecina Mare



CECINA — L'Ufficio locale marittimo ha comunicato oggi di aver interdetto un'area del porto di Cecina Mare, a causa del rinvenimento nei pressi della diga sottoflutto di un "presunto ordigno bellico di tipo bomba a mano / fucile modello 'Brixia' 45 mm".

Di conseguenza, l'amministrazione comunale ha disposto "l'immediata interdizione dell'accesso, circolazione e transito di persone e cose nell'area già delimitata dall'Ufficio locale marittimo e nelle aree limitrofe sopraflutto e sottoflutto della diga, durante le operazione di bonifica".

La data e le operazioni di bonifica e ripristino sono in corso di approfondimento da parte degli organi militari preposti.



Tag

Lione, raccolti 109 monopattini dal fiume

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Politica