FIRENZE
Oggi 12°25° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 27 settembre 2016

Attualità mercoledì 10 settembre 2014 ore 11:49

Rossi si conferma il governatore più amato

Il 56,5% dei toscani ha ribadito il suo apprezzamento per il presidente della Regione. Rossi ''Mi ricandido nonostante il buco della Asl di Massa''

ROMA — La rilevazione Datamedia fa riferimento al secondo trimestre del 2014 e ha registrato un generale ridimensionamento del consenso dei governatori.

Fa eccezione con pochi altri Enrico Rossi che si era classificato al primo posto anche nel sondaggio effettuato nei primi tre mesi dell'anno ma che, rispetto a quella rilevazione, vede aumentare il suo consenso dell'1,3%.

''Questo è un riconoscimento non solo per il mio lavoro ma anche per quello della giunta e del consiglio - ha commentato il presidente Rossi - Ci siamo anche presi la responsabilità non banali, passaggi complicati ma i toscani riconoscono chi lavora. Il mio obiettivo è quello di impegnarmi a lavorare ancora di piu'''.

Il riferimento è all'eventuale secondo mandato da governatore. Le elezioni si terranno nel prossimo marzo e Rossi ha già ricebuto l'investitura ufficiale del presidente del Consiglio Matteo Renzi. Ma sul futuro politico di Rossi potrebbero influire gli sviluppi dell'inchiesta aperta dalla Procura di Massa su un 'buco'  da 280 milioni scoperto nel 2010 nei bilanci dell'azienda sanitaria apuana e peraltro denunciato dallo stesso Rossi. 

''L'inchiesta sulla Asl di Massa non influisce sulla mia ricandidatura - ha dichiarato Rossi - Sono state fatte tutte le verifiche e noi siamo in una botte di ferro.  E' certo che mi ricandido anche con un rinvio a giudizio''.  ''Tocca alle procure determinarsi e aspettiamo che decidano quanto opportuno - ha concluso Rossi - La magistratura fa il suo compito e credo che ci si debba sottoporre ai giudizi, come già successo per il Parlamento o per esponenti del Governo''.

Tornando al sondaggio Datamedia, dopo Rossi troviamo in classifica il suo compagno di partito e neo-governatore della Basilicata Marcello Pittella (55,3% dei consensi). Terzo posto a pari merito (52,5%) per Stefano Caldoro (Forza Italia), presidente della giunta regionale campana (un punto in percentuale in piu' rispetto al sondaggio precedente), e Luca Zaia, presidente del Veneto (Lega nord), che invece ha perso 1 punto e mezzo.

Ecco il resto della classifica:

Nicola Zingaretti Lazio (Pd) 52%;

Debora Serracchiani, Friuli Venezia Giulia (Pd)  51,8% (perde tre posizioni)

Gian Mario Spacca, Marche (Pd) che con il 50,8% perde due posizioni r

Francesco Pigliaru, Sardegna (Pd) 50,6%

Claudio Burlando, Liguria 48,2% 

Catiusca Marini, Umbria (Pd) 47,6%. 

Nichi Vendola, Puglia (Sel) 47,3%

Roberto Maroni, Lombardia (Lega Nord) con il 46,6%. 

Rosario Crocetta, Sicilia (Pd) 46,1%

Paolo di Laura Frattura, Molise (Pd) con il 45,4%.

In classifica non sono presenti i governatori di Piemonte e Abruzzo perché in corso di elezione nel momento della rilevazione ed i governatori dimissionari di Calabria ed Emilia Romagna.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità