Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14°22° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 19 ottobre 2019

Politica martedì 28 luglio 2015 ore 17:25

Europa, Toscana costiera, Forteto, sì unanime

Via libera del Consiglio regionale a due commissioni permanenti e due d'inchiesta. Rinviata all'Ufficio di presidenza per l'approvazione quella su MPS



FIRENZE — Sì unanime dell’aula alle proposte di delibera per l’istituzione delle commissioni permanenti per la ripresa economico-sociale della Toscana costiera e per le politiche europee e gli affari internazionali. Via libera anche all'istituzione della commissione d’inchiesta sul Forteto e all’Osservatorio sulla città metropolitana e sul riordino delle funzioni provinciali.

Per quanto riguarda la commissione per la Toscana costiera, il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani l'ha definita "una commissione nuova che prende atto di un lavoro che riguarda cinque province della Toscana, da Grosseto a Pisa, da Lucca a Livorno a Massa Carrara e che.prende origine da una relazione programmatica del presidente Rossi che parlava di specificità, di lavoro e di crisi in quel territorio negli ultimi anni”.

La commissione si occuperà di attività di studio e di analisi delle problematiche connesse allo sviluppo socio-economico della Toscana costiera, delle isole e dell’arcipelago, con particolare riguardo agli ambiti industriale e produttivo, all’innovazione, al lavoro, all’attrattiva degli investimenti, al turismo, al commercio. La commissione elaborerà iniziative legislative e proposte operative alla giunta regionale finalizzate al superamento delle criticità. A fine legislatura sarà presentato all’Ufficio di Presidenza una relazione conclusiva.

E’ stata accolta la richiesta del capogruppo Pd Leonardo Marras di ampliare da 10 a 16 il numero dei componenti er permettere a tutti i consiglieri eletti nelle circoscrizioni costiere di partecipare ai lavori della commissione. Giovanni Donzelli, capogruppo Fratelli d’Italia non ha partecipato al voto “perché – ha detto - non condivido l’allargamento della commissione a 16 consiglieri, è una buffonata”.

Anche  la commissione per le politiche europee e gli affari istituzionali è stata istituita all'unanimità. Ne faranno parte 10 consiglieri, 6 di maggioranza e 4 di opposizione. Tra le sue funzioni quella di analisi dei fondi europei e del loro utilizzo da parte della Regione.

La commissione d’inchiesta sul Forteto finalizzata a mettere a fuoco e analizzare le responsabilità politiche ed istituzionali relative alla vicenda della comunità di Vicchio del Mugello.

L’Osservatorio consiliare sulla Città metropolitana di Firenze e sul riordino delle funzioni provinciali raccoglierà invece materiale sullo sviluppo del nuovo ente e sul riordino delle province. L’osservatorio avrà funzioni di garanzia, impulso, sostegno e monitoraggio del processo delle funzioni amministrative delle province e della città metropolitana.

La delibera per l’istituzione della commissione d’inchiesta in merito alla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, alla Banca Monte dei Paschi e ai relativi intrecci tra queste e la Regione Toscana sarà all’ordine del giorno del prossimo Ufficio di Presidenza per l’approvazione.

EUGENIO GIANI SU COMMISSIONI D'INCHIESTA - dichiarazione
LEONARDO MARRAS SU COMMISSIONI, BILANCIO E RIODINO PROVINCE


Tag

Leopolda, Renzi: «Togliere il voto agli anziani? No, togliere il fiasco a Grillo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità