comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 23°28° 
Domani 23°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 agosto 2020
corriere tv
Coronavirus, Galli: «Temo che il vaccino non ci sarà prima della fine del 2021»

Cronaca mercoledì 04 settembre 2019 ore 09:21

Coltelli e rissa dall'amministratore condominiale

Foto di repertorio

L'ex militare è stato arrestato dalla polizia. L'uomo era entrato nello studio per pagare la rata del condominio poi il diverbio e l'aggressione



PRATO — Armato di coltelli e sfollagente ha aggredito il personale di uno studio di un amministratore condominiale a Prato: per questo un 56enne è stato arrestato dalla polizia. L'uomo, dopo aver pagato una rata condominiale, a seguito di un banale diverbio con il personale dell'ufficio è andato in escandescenza. Il 56enne prima ha aggredito verbalmente anche l'amministratore, poi ha estratto uno sfollagente telescopico ed un coltello a serramanico. Ne è nata una colluttazione con i dipendenti dello studio, nel corso della quale due persone sono rimaste ferite, mentre l'aggressore, che ha riportato un taglio ad una mano, è stato spinto fuori dall'ufficio.

Sul posto, gli agenti hanno rintracciato il protagonista della vicenda ancora sul pianerottolo dello stabile. Il personale sanitario del 118 ha prestato le cure del caso a una donna e a un uomo dello studio feriti e giudicati guaribili in 2 e 8 giorni. 

L'aggressore nella ressa che aveva provocato si è procurato da solo un profondo taglio a un dito della mano destra. Gli agenti hanno sequestrato al cinquantaseienne tre coltelli a serramanico e lo sfollagente telescopico, armi che aveva portato con sé allo studio, utilizzando una cintura foderata. 

I poliziotti si sono poi recati nell'abitazione dell'uomo dove sono state rinvenute e sequestrate alcune pistole scacciacani, numerose cartucce ed un lungo pugnale militare d'assalto. Il 56enne, ex militare dell'Esercito Italiano, ora in quiescenza, è stato trovato in possesso anche di un tesserino tipo militare, di cui non aveva più alcuna legittimità a servirsi. Condotto in questura, l'uomo è stato arrestato nella flagranza dei reati di minacce aggravate, lesioni personali aggravate dall'uso di armi, porto ingiustificato di oggetti atti all'offesa, detenzione abusiva di armi e possesso di segni distintivi contraffatti.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità