Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità sabato 14 settembre 2019 ore 15:30

Caccia al via, il Wwf minaccia ricorsi legali

Gli ambientalisti criticano l'operato della Regione Toscana e promettono una battaglia legale per la tutela delle specie considerate a rischio



FIRENZE — Parte domani, domenica 15 settembre, la stagione della caccia ed il Wwf toscano attacca le scelte operate sul territorio in merito alle specie da conservare. Il Wwf accusa la Toscana di comportamento "irresponsabile".

Secondo il Wwf la Regione Toscana non ha agito per la "conservazione delle specie" considerate a rischio. L'associazione ambientalista ha annunciato il ricorso, ove possibile, alle vie legali citando le linee di indirizzo della Comunità Europea che "ha chiesto di introdurre un divieto generalizzato per le specie, Moriglione e Pavoncella, data la situazione di pericoloso declino".  Una indicazione ripresa a livello ministeriale con una circolare. Ma il Wwf cita anche Ispra che ha espresso "la necessità di chiudere completamente il prelievo anche per il Combattente e la Moretta, riducendo il prelievo per la Beccaccia". Ma, questa l'accusa degli ambientalisti "La Regione Toscana non ha fatto nulla: Moretta e Combattente sono cacciabili, così come Moriglione e Pavoncella, mentre alla Beccaccia si potrà sparare oltre il termine indicato da Ispra". 



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità