Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°20° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 settembre 2019

Attualità giovedì 15 febbraio 2018 ore 13:46

Il cinema toscano ai David di Donatello 2018

foto Rai.it

In lizza i fratelli Taviani e, per due film diversi, il costumista Massimo Cantini Parrini e il costumista Alessandro Lai



FIRENZE — Sono state rese note le candidature per i premi David di Donatello 2018, votate da 1289 tra i 1491 componenti della Giuria dell'Accademia del Cinema Italiano. Tra le varie candidature, alcune testimoniano la grande vitalità del cinema in Toscana.


I due registi toscani, Paolo e Vittorio Taviani, sono in gara per la migliore sceneggiatura non originale del film 'Una questione privata'. I maestri del cinema italiano sono tornati a raccontare dei tempi di guerra, ma questa volta dalla prospettiva, privata e intima, di tre ragazzi, Milton e Giorgio e Fulvia. I due amano e corteggiano la ragazza. Ma tra gli orrori della guerra e la Resistenza partigiana, il racconto si focalizza sulla folle gelosia di Milton, che pensa che Giorgio sia finalmente riuscito a coronare il suo sogno d'amore con Fulvia.

Per la sezione miglior costumista corre invece il fiorentino Massimo Cantini Parrini, che ha firmato i costumi del film 'Riccardo va all'inferno', di Roberta Torre. 


Ma alcune tra le altre candidature si collegano direttamente con il cinema della nostra regione. Come quella a miglior costumista ad Alessandro Lai, che proprio in questi mesi, insieme a Piero Risani, sta conducendo alle Manifatture Digitali Cinema di Prato, la bottega di alta specializzazione 'Costumi Rinascimento'. Un progetto che rientra nelle attività cinematografiche di Fondazione Sistema Toscana e che vede impegnato un gruppo di 35 allievi che stanno facendo un'esperienza completa sulla progettazione e produzione di costumi e accessori per l'audiovisivo. I partecipanti a Costumi Rinascimento realizzeranno 60 abiti da nobili, 50 abiti del popolo, 90 cappelli, 12 scarpe/stivali, 60 cinture, 60 borsette e 100 gioielli, che saranno poi indossati dagli attori e figuranti nella terza stagione della serie tv "I Medici", prodotta da Lux Vide, partner della 'Bottega' e trasmessa su Rai 1, prima di essere distribuita nel mercato internazionale.

Alessandro Lai è candidato ai Premi David di Donatello per aver firmato i costumi di 'Napoli Velata', di Ferzan Özpetek.



Tag

L'entrata trionfale di Piero Angela al convegno con i guardiani di Star Wars: sorpresa e applausi dai presenti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca