comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°24° 
Domani 17°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
«Se mi riprendi ti butto a mare»: troupe Rai minacciata con spintoni e calci sul lungomare di Bari

Attualità mercoledì 14 marzo 2018 ore 12:15

Il Consiglio regionale ricorda Idy Diene

Minuto di silenzio in Consiglio regionale in segno di lutto per Idy Diene, ucciso su ponte Vespucci. Un contributo finanziario per la famiglia



FIRENZE — Il Consiglio regionale della Toscana ha tenuto un minuto di silenzio in ricordo di Idy Diene, e i lavori d'aula sono stati così interrotti in occasione del lutto cittadino indetto a Firenze alle 11:50, orario dell'omicidio del senegalese, avvenuto il 5 marzo scorso sul ponte Vespucci. I

l presidente dell'Assemblea toscana Eugenio Giani ha spiegato che il Consiglio regionale ha voluto così "ricordare la vittima di una follia, e essere parte del lutto cittadino decretato dal sindaco Nardella".

Ma stamani in consiglio si è anche discusso per l'impegno della Regione Toscana a stanziare un contributo straordinario alla famiglia di Idy Diene. Lo  hanno chiesto in due distinte mozioni approvate dal Consiglio regionale, una presentata da Sì Toscana a sinistra e approvata all'unanimità (senza la partecipazione al voto di Lega e Fdi), l'altra da Fdi votata a maggioranza (con l'astensione del Carroccio). 

Il documento di Sì Toscana, presentato dai consiglieri Tommaso Fattori e Paolo Sarti, impegna la Regione a esprimere solidarietà alla comunità senegalese toscana e ai familiari della vittima, e a stanziare un contributo di solidarietà alla famiglia per il 2018 e il 2019 già con la prossima variazione di bilancio. 

L'altra mozione, presentata da Giovanni Donzelli, capogruppo di Fratelli d'Italia, impegna la Giunta toscana a valutare la possibilità di un contributo di solidarietà per la famiglia di Diene, analogo ad altre misure prese come nei casi dei senegalesi uccisi a Firenze nel 2011 o dei carabinieri feriti Giangrande e Gangale, auspicando l'approvazione di una legge regionale che istituisca un apposito fondo per questi casi e ne stabilisca le condizioni di utilizzo.

Il documento è stato emendato nel corso della discussione in aula e i consiglieri della Lega nord si sono astenuti dopo che un emendamento da loro presentato non è stato accolto in pieno.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Imprese & Professioni

Attualità

Imprese & Professioni

Cronaca