Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°26° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 22 ottobre 2019

Attualità martedì 30 gennaio 2018 ore 15:55

Incarichi in sanità, nuove competenze a Calamai

Il governatore Rossi ha varato tre nuove nomine. Calamai confermata alla coesione sociale ma dovrà sovrintendere anche ai conti complessivi del Ssr



FIRENZE — Il presidente della Regione Enrico Rossi ha firmato i decreti per tre nuovi incarichi in sanità. 

Dal primo febbraio, Monica Piovi sarà direttore di Estar, l'ente di supporto tecnico amministrativo che si occupa delle forniture degli ospedali e delle strutture sanitarie; Nicolò Pestelli diventerà invece direttore di programmazione dell'Area vasta sud est; Monica Calamai, finora direttore generale dell'Azienda ospedaliero-unversitaria di Careggi, sarà titolare della direzione "Diritti di cittadinanza e coesione sociale". 

Nelle scorse settimane proprio Monica Calamai era stata al centro di polemiche e contestazioni perchè la sua nuova nomina era stata riportata in un comunicato stampa della giunta regionale prima che si chiudessero i termini del bando pubblicato dallo stesso ente per ricoprire proprio quel posto.

Nel comunicato di oggi si precisa che comunque "il presidente Rossi ha esaminato i curricula dei quattro aspiranti al ruolo di direttore della direzione diritti di cittadinanza e coesione sociale e ha tenuto i colloqui necessari alla valutazione con tutti i candidati". "Tutti i profili sono risultati validi - si legge nella nota - ma non paragonabili a quelli di Monica Calamai risultata, dunque, la candidata migliore e meritevole della nomina".

I nuovi compiti di Monica Calamai non si esauriranno però nella direzione Ditti di cittadinanza e coesione sociale a cui, tramite delibera, sono state attribuite nuove competenze.

"Monica Calamai dovrà sovrintendere ai conti complessivi del Servizio sanitario regionale - si legge ancora nella nota - Il compenso di Monica Calamai è fissato allo stesso livello di quello percepito dai direttori generali delle aziende sanitarie, soggetti su cui dovrà esercitare il coordinamento ed il controllo".



Tag

Myrta Merlino a Matteo Salvini: «Le offro una camomilla...», «Solo se non è zuccherata, sennò la tassano»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca