Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°25° 
Domani 17°25° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 16 giugno 2019

Attualità giovedì 06 luglio 2017 ore 15:45

La Toscana e la cura del ferro

Servizio di Anna Dainelli

A Firenze due giorni di confronto su infrastrutture e mobilità. In Toscana tre miliardi e 800 milioni di investimenti della Regione entro il 2019



FIRENZE — Migliora la dotazione di infrastrutture in Toscana ma la strada è ancora lunga e sicuramente c’è bisogno di una cura del ferro e portare a conclusione opere strategiche. A dirlo è l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli durante la due giorni di confronto a Firenze sul tema della mobilità. Fra le opere realizzate di recente in Toscana c’è il people mover fra la stazione e l’aeroporto di Pisa e la nuova linea ferroviaria elettrificata fra la darsena del porto di Livorno e Calambrone, collegata alla direttrice tirrenica. Ma non solo.

Per quanto riguarda il futuro Ceccarelli ha confermato il via libera in ottobre dei lavori per il tunnel ferroviario sotto Firenze mentre sarebbe in dirittura d’arrivo anche la valutazione di impatto ambientale per la nuova pista dell’aeroporto di Peretola. E dovrebbero partire nel 2018 i primi cantieri per l’adeguamento della Tirrenica. Secondo uno studio dell’Irpet, i 3 miliardi e ottocento milioni di investimenti sulle infrastrutture programmati dalla Regione Toscana entro il 2019 porteranno entro i dieci anni successivi a 137mila posti di lavoro in più.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport