Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 dicembre 2019

Attualità martedì 05 novembre 2019 ore 19:15

Allagamenti e frane, famiglie restano isolate

La pioggia caduta nelle ultime ore ha ingrossato torrenti e fiumi. Una frana in Garfagnana minaccia due case. Allagamenti in varie zone della Toscana



FIRENZE — Frane in Garfagnana e servizio di piena attivato sul Serchio a valle di Borgo a Mozzano, sempre in provincia di Lucca. Sono le maggiori criticità segnalate dalla Sala operativa unificata della Protezione civile regionale dopo la piogge che stamani si sono abbattute sulla Toscana e che la stanno attraversando, da nord ovest verso l'interno. 

Le frane segnalate riguardano il territorio di Vagli di Sotto, nel versante fra le abitazioni e la diga, e la località Sommo Colonia nel comune di Barga, dove è stata chiusa la strada e sono rimaste isolate un ventina di persone. Sempre in provincia di Lucca, in località Baveglio, la strada provinciale 55 è stata chiusa per la caduta di alcune piante, mentre la provinciale 56, già interessata da modeste frane, è stata riaperta ad entrambi i sensi di marcia. 

Il fiume Serchio allo scarico di sbarramento di Borgo a Mozzano segnava stamani una portata di 450 metri cubi al secondo e per questo il Genio civile ha attivato il servizio di piena sulla opere di seconda categoria.

I maggiori cumulati e temporali erano attesi nelle province di Arezzo, Siena e Grosseto e venti di Libeccio sull'Appennino e sull'arcipelago, con mari tra molto mossi e agitati. Domani si prevedono fenomeni più sparsi e in attenuazione. Ad Arezzo una vetrata è crollata dal quinto piano di un palazzo finendo sulla strada. I vigili del fuoco hanno rimosso un pezzo di vetro tagliente rimasto appeso e a rischio caduta. In Casentino, a Badia Prataglia nel comune di Poppi, una struttura alberghiera è stata allagata in seguito a una bomba d'acqua. 

Dalla sala operativa della protezione civile segnalano anche diffusi allagamenti sulle strade di Sesto Fiorentino e Calenzano oltre che in Valdinievole e sulla montagna pistoiese. Nel pesciatino una frana ha interessato la SP 34 della Val di Forfora, nei pressi dell'ex Frantoio vicino a Ponte di Sorana

A causa dell'intensa pioggia delle ultime ore che ha colpito l'area di Pomarance - circa 40 mm a tra le 12 e le 14 -, si segnalano allagamenti e disagi .

Le squadre di protezione civile della Pubblica Assistenza dell'Alta Val di Cecina si sono attivate con due mezzi fuoristrada con pompe idrovore per svuotare dall'acqua scantinati e strade. I volontari sono intervenuti all'Itis Niccolini, per l'allagamento del locale caldaia e della palestra.

Altri interventi sono stati richiesti da Montecerboli e da Castelnuovo Val di Cecina, per lo svuotamento di cantine e scantinati e per strade invase da fango e detriti. Altri volontari sono stati attivati per posizionare sacchi di sabbia dove necessario valle.



Tag

Cosa vedeva Santori dal palco e le proposte delle sardine

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità