Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°21° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 19 settembre 2019

Cronaca venerdì 13 gennaio 2017 ore 11:00

Mercantile alla deriva per la mareggiata

Raffiche di libeccio fino a 80 chilometri orari sulla costa Toscana. A Livorno due navi hanno rotto gli ormeggi. A Viareggio ormeggi rinforzati



LIVORNO — Vento di libeccio fino a 80 chilometri orari su tutta la costa della Toscana. Problemi soprattutto nel porto di Livorno, dove una imbarcazione ha rotto gli ormeggia e un mercantile è alla deriva in balia delle onde.

 Mattinata difficile per il forte vento di libeccio che, a Livorno, ha toccato raffiche di ottanta chilometri orari, facendo agitare il mare e causando grosse onde.

Si sono registrati problemi per due navi: la prima, una imbarcazione mercantile di 130 metri, che era ancorata in rada, è stata probabilmente disancorata e si è avvicinata pericolosamente a duecento metri da Antignano, col rischio di incagliarsi sul basso fondale.

Sul posto stanno operando la Capitaneria di porto e i rimorchiatori per riportarla al largo.

Altro problema direttamente in porto, dove un cargo ship, ancorato al terminal Sintermar, ha rotto gli ormeggi causando forti disagi al traffico marittimo.

Anche in questo caso stanno operando i rimorchiatori, cercando di riportare la nave, la Metis Leader, ai lati del canale industriale

In Versilia sia sulla costa che nell'entroterra con alberi con le cime piegate, ma per adesso la situazione è sotto controllo. In porto ormeggi rinforzati e giro di ricognizione da parte del personale della Capitaneria di porto lungo le banchine per verificare che tutto sia a posto.

A Portoferraio fermo l'aliscafo che copre la tratta Portoferraio-Piombino, non è partito ed è rimasto fermo in banchina.



Tag

Pd, Marcucci: «Scelta di Renzi sbagliata, io resto e metto a disposizione mio ruolo capogruppo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità