Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 7° 
Domani -1°6° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 10 dicembre 2019

Attualità venerdì 19 agosto 2016 ore 15:11

Parata di big alla festa fiorentina dell'Unità

Servizio di Dario Pagli

Tanti ministri e anche il premier Matteo Renzi sui palchi della festa al parco delle Cascine dal 20 agosto. Tema centrale il referendum d'autunno



FIRENZE — Il referendum sulla riforma della Costituzione sarà il nocciolo duro della festa dell'Unità di Firenze. Scelta inevitabile soprattutto dopo il via libera della Corte di Cassazione alla consultazione sulla riforma che ha come colonna portante il nuovo Senato e il superamento del bicameralismo perfetto nel processo legislativo. 

Tra gli stand nel parco delle Cascine, dal 20 agosto all'11 settembre, si parlerà anche di istruzione, Europa, ambiente, infrastrutture e diritti. In programma anche una manifestazione speciale sulla scuola, l'università e la ricerca, "Costruire al futuro", dal 2 al 7 settembre. "Ormai da più di un anno c'è una legge sulla scuola. Nella prima festa durante il governo Renzi avemmo modo di anticiparla, quest'anno ci sarà modo di capirla e approfondirla", spiega il segretario metropolitano del Pd di Firenze Fabio Incatasciato. 

Sui palchi dell'appuntamento fiorentino una parata di esponenti locali e nazionale del partito, europarlamentari e ministri. Sono attesi, tra gli altri, il sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio Luca Lotti, i ministri del lavoro Giuliano Poletti, dell'istruzione Stefania Giannini, degli esteri Paolo Gentiloni e della difesa Roberta Pinotti. E ancora Pier Luigi Bersani, Gianni Cuperlo e il governatore toscano Enrico Rossi. Atteso anche il premier Matteo Renzi. "Sì, ci sarà - spiega Incatasciato - ci ha scritto dicendo che quest'anno verrà alla festa. Ancora non c'è sul programma e il fatto che possa venirci a trovare anche come segretario del Pd è per noi una bellissima notizia". 

I dibattiti dovranno entrare nel merito delle riforme, garantisce il Pd metropolitano. "Ogni due giorni ci sarà un dibattito importante, sulla riforma del titolo V, sull'Italicum, su tutto il quadro costituzionale", aggiunge il segretario.

Ora è tutto pronto per la partenza e i 400 volontari provenienti da tutta l'area metropolitana fiorentina sono al lavoro per gli ultimi ritocchi.  



Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità