Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°33° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 19 agosto 2019

Attualità venerdì 13 ottobre 2017 ore 18:49

Sacerdote fiorentino sequestrato in Nigeria

Foto

Il rapimento è avvenuto a Benin City nel sud del Paese. La procura di Roma indaga per terrorismo. Del fatto informato anche il Papa



BENIN CITY — Don Maurizio Pallù, da quanto si apprende, è stato bloccato ieri insieme ad altre quattro persone mentre si stava recando a Benin City da un gruppo armato

Il sacerdote, di 63 anni, è originario di Firenze ma non non appartiene al presbiterio fiorentino. Nel 1971 ha incontrato il Cammino Neocatecumenale e nel 1977, si legge nella biografia pubblicata dalla parrocchia di San Bartolomeo in Tuto a Casellina dove il sacerdote si è recato anche di recente, si è laureato in storia per poi partire come missionario laico per undici anni in vari Paesi del mondo. Nel 1988, alla morte del padre, è entrato nel seminario "Redemptoris Mater" di Roma. Nel 1991 è stato ordinato presbitero e dopo due anni, trascorsi lavorando come cappellano, in due parrocchie di Roma, è stato inviato in Olanda. 

L'arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, si è detto vicino al sacerdote e sta seguendo la vicenda del sequestro. La diocesi di Roma ha avvisato di quanto accaduto monsignor Angelo De Donatis, vicario del Papa.

Nel fascicolo aperto dal pm Sergio Colaiocco si indaga per terrorismo: in Nigeria, infatti, è attivo il gruppo terroristico Boko Haram.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Cronaca

Attualità