Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 25 gennaio 2020

Cronaca lunedì 09 dicembre 2019 ore 10:05

Terremoto in Mugello, l'Italia dei treni in tilt

Forti ripercussioni sulle linee ferroviarie Av e regionali, in progressiva riattivazione dopo le verifiche tecniche. Codacons: "Un bonus per i disagi"



FIRENZE — I ritardi sulla linea ad Alta Velocità tra Milano e Roma superano le due ore. I treni sono ripartiti gradualmente dopo le verifiche tecniche successive al terremoto di magnitudo 4.5 registrato in Mugello alle 4.37, con epicentro a Scarperia e San Piero. Ma la situazione è ancora lontana dalla normalità: i ritardi si attestano su una media di 60 minuti ma arrivano a superare le due ore come sulla tratta Firenze - Napoli. Lunghissime file di viaggiatori si sono formate davanti agli uffici informazioni delle stazioni di Roma, Arezzo, Firenze e Bologna. Pesanti conseguenze anche per le corse AV Roma-Venezia e Roma-Torino.

Per quanto riguarda invece il  traffico regionale, la circolazione è ripresa sulla linea convenzionale fra Firenze e Roma e, seppure in modo più graduale, sulle linee Pistoia-Porretta Terme, Firenze-Empoli, Bologna Prato convenzionale e Prato-Pistoia.

Sulla sospensione del traffico ferroviario nel nodo di Firenze è intervenuto il Codacons: "Sia l’Alta Velocità che i treni regionali hanno subito oggi forti ripercussioni con immensi disagi per i viaggiatori. Sulla linea Av Milano-Napoli si registrano al momento ritardi di oltre due ore, e numerosi altri treni che transitano per il nodo di Firenze stanno accumulando forti rallentamenti con ritardi che superano i 140 minuti. Una situazione che si ripercuote sugli utenti creando disagi evidenti: per tale motivo chiediamo a Trenitalia e Italo di venire incontro ai viaggiatori, riconoscendo a chi è stato coinvolto nei ritardi odierni indennizzi sottoforma di bonus da utilizzare per l’acquisto di nuovi biglietti, pur in presenza di evento naturale non imputabile alla responsabilità dei due vettori, e come gesto di attenzione e sensibilità verso i propri clienti".



Tag

Berlusconi acclamato a Ravenna: «Silvio, Silvio...». E lui scherza: «Sono io»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca