Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°26° 
Domani 15°22° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 21 settembre 2019

Attualità giovedì 04 maggio 2017 ore 12:20

Cinque bimbi con il morbillo al Meyer

I piccoli pazienti ricoverati all'ospedale pediatrico si aggiungono agli otto casi registrati negli ultimi giorni tra gli adulti in Toscana



FIRENZE — Il morbillo preoccupa, soprattutto alla luce del calo di vaccinazioni che si è registrato a livello nazionale. All'ospedale pediatrico fiorentino Meyer sono stati ricoverati alla fine di aprile cinque bimbi con i sintomi della malattia. Sono tutti molto piccoli, alcuni sotto l'anno. I piccoli pazienti si aggiungono ai circa duecento, adulti, che si sono registrati in Toscana dall'inizio dell'anno. Solo negli ultimi giorni sono stati otto i casi registrati tra gli adulti. 

Tre sono operatori sanitari: un dipendente dell'ospedale fiorentino di Careggi, uno di quello di Empoli, il terzo dell'ospedale di Torregalli sempre a Firenze. Il quarto caso è quello di un cittadino che è stato poi ricoverato all'ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova mentre altre quattro persone sono state ricoverate a Massa Carrara all'ospedale delle Apuane. 

Numeri che fanno pensare, soprattutto dopo che anche a livello nazionale è stato lanciato l'allarme: dal sesto numero del bollettino, nato per monitorare l'epidemia di morbillo in corso in Italia, risulta che dal 24 al 30 aprile 2017, sono stati 29 i contagi registrati, che portano complessivamente a 385 i casi nel solo mese di aprile 2017. Nel 34 per cento dei casi si sono registrate anche delle complicanze, come diarrea, polmonite, otite, epatite, insufficienza respiratoria, calo di piastrine, più raramente encefalite e convulsioni. Del totale, il 40 per cento è stato ricoverato, il 15 per cento ha fatto ricorso al pronto soccorso. 

Tra le regioni, il 92 per cento dei casi sono stati segnalati in Toscana, Piemonte, Lazio, Lombardia, Abruzzo, Veneto e Sicilia. 



Tag

Conte arriva ad Atreju con il figlio: «Sono anche un papà ed è il mio turno... dove lo lascio?»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Cronaca

Cronaca