Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14°28° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 23 ottobre 2019

Attualità mercoledì 06 febbraio 2019 ore 14:10

Vespucci, il traguardo toscano per l'ampliamento

C'è soddisfazione da parte di Regione e Comune per l'ok all'ampliamento dello scalo Fiorentino. Il plauso di Toscana aeroporti e dei parlamentari



FIRENZE — Si è conlcusa con parere positivo la quarta seduta della Conferenza dei servizi per l'approvazione del Masterplan dell'aeroporto Vespucci di Firenze. Un parere unanime sull'ampliamento dell'aeroporto Vespucci di Firenze.

Per il presidente della Regione Enrico Rossi, presente durante la conferenza, c'è "Soddisfazione" per il parere unanime raggiunto in Conferenza dei servizi al Mit sul Masterplan dell'aeroporto di Firenze.

"E' un traguardo straordinario al quale siamo arrivati solo grazie alla tenacia e alla determinazione di molti di noi - scrive il sindaco di Firenze Dario Nardella su Facebook -. Ringrazio tutta la cittàche mi ha incoraggiato e sostenuto nel portare avanti le nostre ragioni a favore di un progetto di ampliamento che porterà più di mille nuovi posti di lavoro e nuove opportunità di crescita per Firenze e la Toscana, e risolverà i problemi annosi che affliggono i cittadini di Brozzi, Quaracchi e Peretola". 

Per il sindaco, adesso "la strada è segnata: la Toscana avrà finalmente un sistema aeroportuale all'altezza grazie all'integrazione degli scali di Pisa e Firenze, contro ogni ottuso campanilismo e contro ogni tentativo di bloccare lo sviluppo per motivi politici"..

Da parte sua Toscana Aeroporti l'approvazione è il coronamento di un progetto atteso da 50 anni: "Accogliamo con soddisfazione laconclusione dei lavori della Conferenza dei servizi che sanciscono la conformità urbanistica del masterplan dell'aeroporto di Firenze". Ha affermato Marco Carrai, presidente di Toscana Aeroporti. "E' il coronamento di un progetto atteso da oltre 50 anni - sottolinea Carrai - che consentirà a Firenze di avere un aeroporto adeguato al prestigio della città e della regione Toscana nel mondo. Un'infrastruttura che si inserirà in maniera sostenibile nel territorio e che garantirà inoltre un significativo impatto economico in termini di nuovi posti di lavoro diretti e indiretti". Toscana Aeroporti ricorda "il parere favorevole dei circa 40 soggetti intervenuti" in Conferenza dei servizi, "a esclusione dei 3 comuni di Sesto Fiorentino, Prato e Campi Bisenzio".

Per il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani “Questo è un momento storico, finalmente la conferenza dei servizi che si è conclusa a Roma, ha deciso il ritorno alla pista parallela. Ovvero ciò che 90 anni fa era stato deciso con decreto ministeriale”. Giani rivolge un “appello a tutti, a livello locale e nazionale, perché si adoperino per concretizzare l’obiettivo di un aeroporto più efficiente, più sostenibile e più attrattivo”.

Soddisfazione anche da parte del capogruppo del Pd in Consiglio regionale Leonardo Marras: "Esprimo solo soddisfazione. Ma quanto tempo! Finalmente si sono resi conto che la forzatura politica per un procedimento amministrativo sarebbe stata troppo grave e nemmeno chi èprivo di scrupoli e di idee come ha dimostrato di essere Toninelli ha potuto osaree tanto. La Regione ha avuto un ruolo determinante e il Pdha fatto quadrato rispondendo a una richiesta del mondo produttivo toscano che si è levata a gran voce. Ora ci aspettiamo che si sblocchino tutte le altre grandi opere ferme al palo, tra l'altro senza conoscerne i motivi, a partire dal corridoio tirrenico, una vicenda assurda: tutti d'accordo per la soluzione proposta, risorse disponibili e nessuno che al ministero prenda una iniziativa che sia una".

La soddisfazione del deputato Gabriele Toccafondi e del senatore Riccardo Nencini. "E' una giornata che segna un punto disvolta, un traguardo che ci eravamo prefissati da tempo e che finalmente oggi vede la luce. Con il sì all'ampliamento della nuova pista dell'aeroporto di Peretola da parte della Conferenza dei Servizi anche l'ultimo tassello di questo quasi interminabile puzzle è stato messo al suo posto". Così il deputato Gabriele Toccafondi e il senatore Riccardo Nencini, già vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, commentano l'approvazione da parte della Conferenza dei Servizi del Masterplan dell'aeroporto di Firenze.

 "E' una gran bella notizia per Firenze, per tutti i fiorentini e per la Toscana intera perché questo via libera apre le porte a un futuro di crescita, investimenti e occupazione - aggiungono i due parlamentari - Il potenziamento di Peretola porterà ad un aumento di almeno 2 milioni di passeggeri. Ogni milione di passeggeri vale 1000 nuovi occupati e almeno 700 milioni di euro di indotto".

Per Nencini e Toccafondi, l'approvazione di oggi dell'ampliamento dell'aeroporto fiorentino, è "anche la risposta più costruttiva a chi sogna una decrescita infelice, ovviamente col conto fatto pagare a imprese e famiglie, e a chi pensa che si possa governare Firenze e la Toscana con i vecchi campanilismi magari riverniciati a nuovo da una spruzzata di sovranismo in salsa cascinese. Ora bisogna vigilare perché i 150 milioni stanziati dal governo Renzi non vengano tagliati".

ll vicepresidente dei deputati di Forza Italia Stefano Mugnai sottolinea che "finalmente si procede sulla strada dellacrescita e dello sviluppo. Questa decisione azzera decenni diritardi della sinistra, l'assurda posizione contro sviluppo epotenziamento infrastrutturale del Movimento 5 Stelle, e ibalbettii campanilistici della Lega".

L'eurodeputata esegretaria del Pd toscano Simona Bonafè parla di "ottimanotizia. Dopo tanti rinvii, finalmente, il progetto di una nuova pista, all'altezza di uno scalo come quello di Firenze, è approvato nero su bianco e porta con sé la prospettiva di mille nuovi posti di lavoro e il rilancio della competitività della nostra regione. Adesso il ministro Toninelli non faccia scherzi sulla pelle di imprese e lavoratori. Ci preoccupano le sue parole con cui, proprio alla vigilia della conferenza dei servizi, ha voluto annunciare un nuovo paletto".

Per Riccardo Cerza, segretario della Cisl Toscana “Oggi è una bella giornata. Finalmente dopo anni di incertezza si arriva alla decisione di fare la nuova pista dell’aeroporto di Firenze. E’ l’occasione che la Toscana aspettava per creare subito nuovi posti di lavoro e gettare le basi per rilanciare lo sviluppo della nostra regione.”

"Con il via libera da parte della Conferenza dei Servizi si conclude un iter lunghissimo e travagliatissimo per lo sviluppo dell’Aeroporto di Firenze. Adesso è il momento del fare”. Queste le parole del Segretario Generale della UIL Toscana Annalisa Nocentini sull’ok al masterplan della nuova pista del Vespucci arrivato oggi da Roma.



Tag

Carcere agli evasori, Bonafede: «Ora pene da quattro a otto anni»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca