Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10°11° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 12 novembre 2019

Attualità giovedì 15 agosto 2019 ore 17:35

Follonica in lutto per il piccolo Alessandro

I tradizionali fuochi sono stati dedicati al ragazzo rimasto vittima di un incidente domestico, il letto contenitore ha ceduto colpendolo alla testa



FOLLONICA — Oggi a Follonica è lutto cittadino dopo la tragedia che ha colpito una intera comunità. L'incidente accaduto al piccolo Alessandro, colpito alla testa dal telaio del letto contenitore della sua cameretta, ha segnato la vigilia di Ferragosto (vedere articoli collegati). Il sindaco di Follonica, Andrea Benini, ha proclamato per oggi il lutto cittadino, ma prima ha contattato la madre ed il padre del piccolo che hanno chiesto di non annullare il tradizionale spettacolo pirotecnico, ma di dedicarlo ad Alessandro che attendeva con ansia di poter partecipare allo spettacolo dei fuochi d'artificio.

"Un grave lutto ha colpito tutta la comunità follonichese che si stringe intorno alla famiglia del piccolo Alessandro che ci ha lasciati. I fuochi d’artificio previsti per questa sera saranno dedicati ad Alessandro che tanto li amava, secondo la volontà espressa dalla sua mamma e dalla sua famiglia" queste le parole del sindaco. "I nostri cuori, il nostro affetto e i nostri pensieri sono tutti per la famiglia e per gli amici di Alessandro che hanno subito questa grave perdita" ha concluso il primo cittadino.

L'incidente è avvenuto il 7 agosto, Alessandro è stato trovato privo di conoscenza nella sua camera e la madre ha avvisato il 118. Il ragazzo è stato trasportato con l'elisoccorso Pegaso presso l'Ospedale Meyer di Firenze dopo è rimasto ricoverato in prognosi riservata sino a che, nella tarda serata di ieri, non è giunta la notizia del decesso.



Tag

Depistaggi Cucchi, parte civile su astensione giudice: «Questione di opportunità»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità