Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14°28° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 23 ottobre 2019

Attualità martedì 29 gennaio 2019 ore 16:25

Gassificatore Kme, la protesta approda a Firenze

Un centinaio di persone hanno manifestato davanti alla sede del Consiglio regionale. Consegnate al presidente Giani 8.700 firme contro il progetto



FIRENZE — La protesta contro il progetto della kme di costruire un nuovo gassificatore a Fornaci di Barga è approdata in Consiglio regionale. Un centinaio di cittadini hanno manifestato con cartelli e striscioni davanti al Palazzo del Pegaso mentre una delegazione è salita fino al piano nobile per consegnare al presidente dell'assemblea toscana Eugenio Giani 8.700 firme raccolte contro il progetto. 

Al presidio hanno partecipato anche le Mamme no inceneritore di Prato, i comitati per l'ambiente della Valle del Serchio, di Borgo a Mozzano e di Bagni di Lucca e i rappresentanti della pagina Facebook "No al pirogassificatore a Fornaci di Barga".

Il presidente Giani ha ritardato di qualche minuto l'inizio della seduta del Consiglio proprio per incontrare i manifestanti insieme ai consiglieri Stefano Bacceli e Ilaria Giovanneti del Pd, Gabriele Bianchi e Giacomo Giannarelli del Movimento 5 Stelle e Tommaso Fattori di Sì Toscana a sinistra. "Faremo tutto il necessario affinchè la vostra richiesta possa essere discussa" ha dichiarato Giani.

"Il progetto del gassificatore è stato presentato dalla Kme per bruciare gli scarti delle cartiere del territorio - ha spiegato Luca Campani, esponente del movimento La Libellula - e a metà marzo scadranno i 60 giorni di tempo per la presentazione delle osservazioni. La valle del Serchio ha già molti importanti insediamenti industriali, la situazione sanitaria non è delle migliori e questo impianto della kme segnerebbe il tracollo".



Tag

Carcere agli evasori, Bonafede: «Ora pene da quattro a otto anni»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca