FIRENZE
Oggi 19°22° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 27 giugno 2016

Attualità lunedì 25 gennaio 2016 ore 11:21

Graduatorie sospese, l'Asl ricorre agli interinali

Interrogazione del vicepresidente della commissione sanità Stefano Mugnai (FI): "Cosa aspetta l'Estar a ripristinarle? La Regione faccia chiarezza"

FIRENZE — Con l'entrata in vigore della normativa europea sui turni e soprattutto il riposo obbligatorio per medici e infermieri, le Asl della Toscana sono a caccia di personale per coprire i buchi in organico. Il problema è che lo scorso luglio l'Estar ha azzerato le graduatorie, complicando la vita a migliaia di medici che hanno vinto in passato i concorsi. La giunta e la commissione Sanità del Consiglio regionale hanno più volte annunciato il ripristino delle graduatorie ma ad oggi non c'è nulla di concreto. 

Ecco allora che, come denunciato dal consigliere regionale di Forza Italia e vicepresidente della terza commissione, Stefano Mugnai, la Asl Sud ha fatto ricorso agli interinali per coprire i buchi. 

"Il punto è – ha spiegato Mugnai – che le Asl hanno le loro esigenze e vogliamo capire quali siano, nel dettaglio, in termini di unità-lavoro. In questo caso, la Asl Toscana Sud parla di un investimento di 250mila euro nel primo semestre 2016, da modulare secondo l’effettivo utilizzo, per reclutamento di nuovo personale affidato all’agenzia Orienta Spa. La Asl fa il suo, e si richiama a un accordo-quadro con Estav Centro, si parla del 2014. Non solo, si riserva anche il diritto di recedere dal contratto con Orienta Spa “qualora Estar fornisca i nominativi per le assunzioni richieste mediante scorrimento delle proprie graduatorie”.

Da qui l'interrogazione che nei prossimi giorni Mugnai presenterà in Consiglio. "Si può avere dalla Regione - ha scritto Mugnai - una parola certa e univoca e chiara e efficace rispetto alle sorti dei lavoratori che componevano quelle graduatorie, a cui più volte la giunta ha fornito rassicurazioni finora senza esito?".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca