Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani -8°2° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 14 dicembre 2018

Cultura mercoledì 05 agosto 2015 ore 16:38

Il Palio di San Rocco dedicato a Dacia Maraini

Tutto pronto per la settima edizione del festival del pensiero popolare, appuntamento imperdibile dell'estate di San Mianiato, Pisa.



FIRENZE — Serate popolari e momenti di cultura legati alla riflessione ed alla conoscenza, in un percorso che, dal 10 al 16 agosto, si snoda lungo gli antichi tracciati della via Francigena. Un viaggio di sette giorni con sette sensi: vista, udito, olfatto, gusto, tatto, cuore e anima.

Tra gli appuntamenti la presenza di Dacia Maraini, l’11 agosto, con il suo Cronaca di una violenza di gruppo, interpretato da Federica Di Martino, che è stata allieva di Ronconi e di Lavia. 

“Dacia Maraini sarà la protagonista del Palio a tutti gli effetti ha detto  il direttore artistico della manifestazione, Andrea Mancini - Non solo per lo spettacolo, ma tutti i giorni ci saranno iniziative a lei dedicate”.

Un altro spettacolo da segnalare è l’Opera da tre soldi di Bertolt Brecht, in programma il 15 agosto, realizzato da una compagine internazionale che fa capo a Prima Materia, una scuola di musica diretta da Henry e Rebecca Brown, a Montespertoli. Per l’occasione la scuola si è riunita alla compagnia dei Vincanto ed al gruppo Core, l’altra esperienza con cui il Palio di San Rocco è gemellato. Core è formato da decine di anziani provenienti da case di riposo della zona, impegnati ormai da anni in un progetto che unisce al canto anche la danza e il movimento. “Un progetto nato e cresciuto nella campagna toscana – ha sottolineato Mancini - che ha coinvolto decine e decine di professionisti (registi, scenografi, tecnici delle luci) per dare vita ad uno spettacolo straordinario”.

“E’ un festival che mette insieme tradizioni antiche, popolari, con temi di attualità, anche scabrosi, come l’immigrazione o la violenza sulle donne – ha rilevato il consigliere regionale Andrea Pieroni – Tutto questo con una grande attenzione al territorio, con iniziative per scoprire e riscoprire San Miniato e l’antico tracciato dalla Via Francigena. Anche coloro che ci vivono, spesso non si accorgono della bellezza del paesaggio tutto intorno”. E proprio il paesaggio è al centro di una mostra, realizzata da quattordici fotografi, “Paesaggio. Dialoghi tra l’uomo e la natura nel territorio di San Miniato”.

Un breve appunto di Michelangelo sul suo incontro con il Papa a San Miniato nel 1533 sarà al centro di un‘antipasto teatrale, mercoledi 12, giovedì 13 e venerdi 14 alle 20.30, dedicato anche a Caravaggio, sul filo conduttore degli scritti di Antonio Tabucchi e Marguerite Yourcenar. La performance sarà di Andrea Giuntini e l’installazione di Luca Macchi.

Le antiche tradizioni popolari rivivono con i giochi in piazza. Accanto al tiro alla fune ed alle corse nei sacchi, ragazzi ed adulti saranno impegnati a schiacciare cocomeri con il fondoschiena.

Quest’anno l’organizzazione del Palio sarà ancora più solida: oltre alla tradizionale Filarmonica Giuseppe Verdi, sarà presente anche il Movimento Shalom, un’associazione impegnata nella cooperazione internazionale e in progetti educativi.

ANDREA MANCINI SU PALIO DI SAN ROCCO - dichiarazione
ANDREA PIERONI SU PALIO DI SAN ROCCO - dichiarazione


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca