Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°21° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 20 agosto 2019

Cronaca lunedì 22 dicembre 2014 ore 09:48

L'occhio delle telecamere sull'incendio Av

immagini rainews

La Digos sta esaminando le riprese dell'impianto di videosorveglianza della linea ferroviaria. Potrebbero aver ripreso gli autori dell'attentato



FIRENZE — Nella notte fra sabato e domenica ignoti hanno piazzato due bottiglie piene di liquido infiammabile  nei pressi della galleria San Donato, alle porte di Firenze. Una delle bottiglie si è incendiata provocando un rogo nel pozzetto di una centralina elettrica della linea. La seconda invece non è esplosa ed è stata ritrovata dalla Polfer dopo l'allarme degli addetti delle Ferrovie.

Secondo gli inquirenti si tratta probabilmente di un atto dimostrativo contro i lavori alle infrastrutture dell'alta velocità ferroviaria di Firenze.

L'attentato, che per alcune ore ha provocato ritardi e disagi al traffico ferroviario, non è stato rivendicato.

 "E' un episodio grave e il primo dovere e' quello di non sottovalutare - ha commentato il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi - Esprimo condanna senza appello nei confronti di ogni tentativo che punti ad alimentare tensione oltre che a mettere a rischio la sicurezza dei cittadini. Non puo' esserci alcuno spazio per chi usa metodi violenti. Istituzioni e societa' civile sapranno, in Toscana e nel Paese, isolarli".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca