Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°20° 
Domani 10°17° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 15 ottobre 2019

Attualità mercoledì 03 dicembre 2014 ore 12:05

La Regione dimagrisce, 270 dipendenti in meno

La giunta Rossi ha varato la riorganizzazione degli uffici per risparmiare 17 milioni di euro all'anno e tagliare del 10% le spese per il personale



FIRENZE — "Vogliamo rendere la struttura più efficiente e rapida nelle decisioni - ha spiegato il governatore Enrico Rossi - ma anche più leggera e meno costosa. Senza ovviamente ridurre i servizi".

La rivoluzione interna alla Regione prevede accorpamenti di settori e incentivi per i pre-pensionamenti oltre a una riduzione dell'organico di circa 250 dipendenti. La relativa proposta di legge sarà collegata alla legge Finanziaria ma non contiene l'elenco preciso degli esuberi che invece sarà predisposto a gennaio dopo un'attenta valutazione degli anni di anzianità e dei diritti maturati dai singoli lavoratori. 

Una prima ipotesi pero' c'è: 34 dirigenti in meno in due anni, 30 fra uffici della giunta e Artea e 4 in quelli del consiglio, con un risparmio a operazione conclusa di 6 milioni e mezzo di euro all'anno.

Sempre negli organici di giunta e Artea sono stati individuati 220 esuberi in due anni e 23 in quello del consiglio, con un risparmio di 10 milioni di euro all'anno.

Nel corso del 2015, analoghi provvedimenti saranno assunti anche per gli altri enti che fanno capo alla Regione, per le Asl e le agenzie sanitarie. 

"E' una riorganizzazione che punta a migliorare la produttività - ha sottolineato l'assessore al personale Vittorio Bugli - Ma che va di pari passo con la riduzione dei costi che stiamo già operando da quattro anni: prima spendevamo 365 milioni di euro all'anno per il personale e ne abbiamo già risparmiati 86. Con il nuovo taglio di 27 dirigenti, fra due anni ne avremo il 47% in meno, passando da una media di un dirigente ogni 19 dipendenti a uno ogni 27".

Altre novità riguardano gli staff degli organismi politici, con tagli da 15 a 30.000 euro a dipendente. Il capo di gabinetto della presidenza sarà equiparato a un dirigente di settore e non più a un dirigente di area di coordinamento (che nella nuova organizzazione spariranno). I capi della segreteria del presidente e degli assessori e il portavoce del governatore saranno inquadrati un gradino al di sotto. Risparmio totale, circa 600.000 euro all'anno, il 30% del costo attuale.



Tag

Manovra, Bonetti: "Governo non cede su assegno unico per i figli, noi con le famiglie"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità