Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°14° 
Domani 13°17° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 20 ottobre 2019

Politica sabato 13 dicembre 2014 ore 16:30

Regionali, la società civile guarda a destra

Un gruppo di imprenditori ha lanciato #PassioneToscana, un laboratorio politico cui guardano con interesse molti rappresentanti del Nuovo Centrodestra



FIRENZE — Da Giuseppe del Carlo ad Alberto Magnolfi, dall'ex senatore Udc Francesco Bosi al vicepresidente del consiglio regionale Roberto Benedetti. Sono in molti nel centrodestra toscano ad accarezzare l'ipotesi di candidare alla prossime elezioni regionali una figura proveniente dalla società civile. 

Per questo in molti si sono presentati alla prima uscita ufficiale del laboratorio politico #Passione Toscana, messo in piedi da un gruppo di imprenditori, prevalentemente maremmani, e coordinato da David La Mantia, docente di italiano e latino anche lui di Grosseto. All'incontro era presente anche il presidente della Camera di Commercio di Grosseto Giovanni Lamioni.

 "Ci hanno raccontato di una Toscana, terra dell'oro, con conti in ordine e una sanità straordinaria - ha spiegato La Mantia - ma si tratta di una bugia. Gli errori commessi da questa amministrazione, non ultimo il piano del paesaggio, sono numerosi e noi vogliamo porvi rimedio". 

L'approccio fatto proprio dai promotori di questo nuovo laboratorio politico, da Liberagorà a Italia Ventuno all'associazione Zero, è quello dal basso: "Dobbiamo ripartire dai territori - ha sottolineato La Mantia - non possiamo rassegnarci al centralismo cieco e arrogante del governatore Rossi, ma dobbiamo reagire".

Come? Fornendo l'identikit del candidato ideale alla presidenza della Toscana. Che per il momento, però, non c'è

La Mantia su #PassioneToscana - Dichiarazione
Magnolfi su #PassioneToscana - Dichiarazione


Tag

Centrodestra, Maglie: «Che sia il crocifisso o i tortellini chiediamo rispetto per quello che noi siamo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca