Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 16 ottobre 2019

Politica martedì 07 luglio 2015 ore 12:48

Legalità, il gruppo Pd aderisce alla Carta di Pisa

Si tratta del codice etico messo a punto da Avviso Pubblico: Marras: "Un impegno concreto per una Regione trasparente e in prima linea sulla legalità"



FIRENZE — Avviso Pubblico è un'associazione di enti locali dedicata alla formazione civile contro le mafie. La Carta di Pisa fissa per gli amministratori pubblici che vi aderiscono una serie di regole di condotta finalizzate a rafforzare la trasparenza e la legalità all’interno delle istituzioni, in particolare contro la corruzione e l’infiltrazione mafiosa.

“Lo dobbiamo ai nostri cittadini, lo dobbiamo a questa istituzione: non si tratta di un gesto simbolico ma di un atto concreto che ci impone in quanto amministratori della cosa pubblica un preciso codice di comportamento. – spiega Leonardo Marras, capogruppo Pd nel consiglio regionale toscano - La Toscana si è sempre contraddistinta nella lotta alla corruzione e nella virtuosità, siamo però consapevoli che sia necessario un sempre maggiore impegno: sui temi della legalità, della trasparenza e del contrasto a mafia e corruzione dobbiamo fare il massimo”.

La Carta di Pisa è un codice etico-comportamentale destinato agli amministratori pubblici, contenente specifiche regole di condotta 



Tag

Renzi e Salvini d'accordo su Raggi: «Vada a casa»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca