Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°21° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 18 ottobre 2019

Cronaca mercoledì 28 marzo 2018 ore 19:25

Esplosione nel porto, i nomi delle vittime

foto Filippo Nogarin da FB

Avevano 25 e 53 anni i due operai uccisi dall'esplosione di un serbatoio nel deposito costiero Neri. La procura ha sequestrato tutta l'area



LIVORNO — I due operai che hanno perso la vita dell'esplosione avvenuta questa mattina nel porto labronico si chiamavano Nunzio Viola e Lorenzo Mazzoni. Viola aveva 53 anni ed era nato e abitava a Collesalvetti. Mazzoni invece ne aveva appena 25 e risiedeva a Livorno, la sua città natale. 

Entrambi lavoravano per la società Labromare, specializzata nella pulizia e nella bonifica di impianti industriali. 

Nel giorno dei loro funerali, sarà decretato il lutto cittadino sia a Livorno che a Collesalvetti.

Sul terribile incidente la procura ha aperto un'inchiesta: l'area è stata posta sotto sequestro e per tutto il giorno il pm di turno e le forze dell'ordine hanno effettuato accertamenti e ascoltato testimoni al fine di individuare le cause della deflagrazione. Stando ai primi riscontri, in quel momento i due operai stavano lavorando all'esterno del grande silos (vedi qui sotto gli articoli collegati). Poi il boato ha fatto tremare la banchina, mentre il serbatoio si inclinava pericolosamente e due vite venivano spazzate via. Dal 2010 ad oggi, nel porto di Livorno sono morti sei operai in cinque diversi incidenti.

Il bilancio della giornata non si esaurisce con le morti bianche di Mazzoni e di Viola: oggi in Toscana si sono verificati altri due gravi incidenti sul lavoro. 

Il primo  è avvenuto nello stabilimento della Sanac, una fabbrica di materiali edili situata nell'area industriale di Massa, dove un'altra esplosione ha provocato grave ustioni a un operaio e ferite più lievi ad altri due. Il secondo è avvenuto nella discarica di Podere Rota, a Terranuova Bracciolini: uno sportello dell'impianto di smaltimento ha colpito in pieno volto un addetto, procurandogli un trauma cranico.

Notizia in aggiornamento



Tag

Funerali Bonaiuti, Berlusconi: «Un gentiluomo che mi ha dato tanto»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca