Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 21° 
Domani 11°22° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 24 maggio 2019

Cronaca sabato 04 giugno 2016 ore 12:10

Rinviato a giudizio l'assassino di Snoopy

Snoopy

Un cane e un piccione vennero uccisi da un colpo di carabina. Il responsabile ha confessato e rischia sei anni di reclusione



LIVORNO — Snoopy era un meticcio di sette anni ucciso con un colpo di carabina mentre si trovava sul balcone di casa durante una breve assenza dei suoi padroni.

Il fatto accadde poco meno di un anno fa e le indagini dei carabinieri portarono nel giro di pochi giorni all’individuazione del responsabile e alla sua confessione.  

Con la sua carabina, nella stessa occasione l'uomo uccise anche un piccione. Oggi la notizia del suo rinvio a giudizio, comunicata da Lega nazionale per la difesa del cane

L'uomo è accusato del reato di crudeltà, con l'aggravante dei futili motivi e della premeditazione. “Siamo molto soddisfatti del capo di imputazione a carico del responsabile -commenta Michele Pezone, Legale e Responsabile Diritti Animali Lndc - L’applicazione dell’articolo 81 del codice penale significa che l’imputato ha compiuto più reati per il raggiungimento di uno scopo pianificato e premeditato".

Anche la famiglia di Snoopy ha accolto con soddisfazione la notizia. Arianna Lucisano, che dal primo giorno si è battuta per ottenere giustizia, ha scritto: “È molto più di quanto sperassimo. Con questo rinvio a giudizio il Pm ha dato finalmente risalto a un crimine compiuto contro un animale. Se non avessi avuto il sostegno di Lndc non credo saremmo arrivati a questo”.

L’imputato rischia fino a 6 anni di reclusione. Lndc si costituirà parte civile nel procedimento



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Cronaca

Cronaca