Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 19 novembre 2019

Cronaca sabato 22 giugno 2019 ore 16:50

Tra agente e compratore l'iban dell'hacker

Compravendita case, un hacker è riuscito a intromettersi in una trattativa facendosi fare un bonifico da 250mila euro da una coppia di svizzeri



LUCCA — La polizia di Lucca è riuscita a recuperare 250mila euro che una coppia di cittadini svizzeri aveva versato sul conto di un hacker invece che sul conto di un agente immobiliare. Si tratta della tecnica conosciuta come "man in the middle".

I fatti risalgono a questo inverno. Nel dicembre 2018 la coppia, che voleva acquistare un appartamento, ha versato 50mila euro come acconto insieme alla proposta irrevocabile di acquisto.

Gli accordi prevedevano il versamento di altri 250mila euro a maggio 2019, prima del rogito.

L'agente immobiliare per ricevere la parte restante aveva inviato una email ai due, indicando l'iban a cui effettuare il bonifico. 

Poco dopo questa mail però la coppia ha ricevuto una mail simile, apparentemente dalla stessa persona, dove veniva indicato un altro iban. I due hanno versato la cifra al secondo Iban.

Dopo le lamentele del venditore, che non aveva ricevuto il denaro, si è scoperta la truffa.

I due svizzeri appurando il vero intestatario del conto corrente si sono rivolti alla polizia che ha sequestrato preventiventivamente il denaro. Pochi giorni dopo i soldi sono tornati nella disponibilità della coppia.



Tag

Caso Cucchi, Gabrielli: «Chi ha offeso dovrebbe chiedere scusa»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità