Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità giovedì 12 maggio 2016 ore 12:18

Dopo il rene sano asportato la domanda di grazia

A presentarla a Mattarella, il legale del paziente a cui è stato tolto per sbaglio l'organo sano a Lucca. L'uomo è ai domiciliari



LUCCA — La domanda di grazia al presidente della Repubblica è stata depositata alla procura generale di Firenze dall'avvocato Veronica Nelli che assiste il paziente di 56 anni che ha subito l'intervento al San Luca di Lucca. A darne notizia è lo stesso legale. 

L'uomo al momento si trova agli arresti domiciliari provvisori su concessione del magistrato di sorveglianza dopo la condanna per bancarotta fraudolenta. 

Il tumore al rene per il quale poi è stato sottoposto all'intervento gli è stato diagnosticato in carcere dove, dice lui stesso, 'mi hanno salvato la vita'. Ora il paziente, che abita in Lucchesia, valuta tempi e modi di una nuova operazione dopo l'errore in sala. 



Un'alleanza con Salvini? Ecco cosa ha risposto Matteo Renzi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità