Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°16° 
Domani 15°22° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 21 ottobre 2019

Politica venerdì 12 giugno 2015 ore 12:51

M5S leva gli scudi contro Borghi portavoce

Giannarelli: "Il candidato governatore della Lega Nord pensa solo alla poltrona. Non sosterremo la sua candidatura a portavoce dell'opposizione"



FIRENZE — La corte di appello non ha ancora proclamato gli eletti nel nuovo consiglio regionale toscano e già si registra un primo scontro fra l'ex candidato governatore del Movimento 5 stelle e ora capogruppo Giacomo Giannarelli e quello della Lega Nord Claudio Borghi Aquilini.

"Dopo una campagna elettorale centrata sul clamore mediatico del suo leader nazionale e poco sul programma di governo - spiegano i rappresentanti di M5S in una nota - Borghi conferma la sua attenzione politica alla sola poltrona chiedendo il nostro appoggio per la sua candidatura a portavoce dell'opposizione, al di fuori di ogni ragionamento di merito programmatico".

"Come segnalato telefonicamente da Giannarelli a Borghi - prosegue la nota - il Movimento 5 Stelle non sosterrà la sua candidatura e preferisce spendere il proprio tempo preparando l'attività consiliare attraverso lo studio dei regolamenti, il confronto con la base e l'assegnazione dalle commissioni".

Nel dettaglio, i 5 pentastellati eletti in consiglio regionale si sono organizzati sulla base delle specifiche competenze di ognuno. E così Gabriele Bianchi entrerà a far parte della commissione di controllo, Enrico Cantone di quella sugli affari istituzionali, Irene Galletti delle commissioni sviluppo economico e rurale e cultura, istruzione e formazione, Andrea Quartini della commissione sanità, Giacomo Giannarelli della commissione ambiente.



Tag

Italia Viva, Renzi: «Non faremo l'alleanza con M5S»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca