Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 14 dicembre 2019

Attualità martedì 15 settembre 2015 ore 13:05

Se non Dop non è cinta senese

Il Ministero delle politiche agricole ha concluso l'iter per il conferimento al Consorzio di tutela dei poteri di controllo e attribuzione del marchio



SIENA — Da oggi il marchio Cinta Senese sarà garanzia di assoluta qualità, di controllo e di tutela dei consumatori. D'ora in poi sarà concesso dall'omonimo Consorzio solo a chi si attiene al rigido disciplinare, superando le ambiguità del passato e a prescindere dall'appartenenza del produttore al consorzio stesso. Un passaggio fondamentale per la valorizzazione e promozione dell’antica razza suina.

Otterranno il marchio solo e soltanto animali di razza Cinta Senese nati, allevati e macellati in Toscana; cresciuti al pascolo e nutriti esclusivamente dai prodotti del pascolo o comunque da sementi provenienti dal territorio toscano.

Il consumatore, potrà esigere che il marchio Cinta Senese sia solo e soltanto Dop, contraddistinto con il bollino ufficiale di garanzia del Consorzio, bianco per la carne fresca, rosso per i salumi.



Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca