Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 17 novembre 2019

Attualità mercoledì 17 giugno 2015 ore 13:37

Il vescovo "sponsor" dell'aeroporto grossetano

"Sarebbe bello se i pellegrini diretti a Roma e in altre zone vicine a Toscana, Umbria e Lazio usassero i servizi aeroportuali di Grosseto" ha scritto



GROSSETO — E' la lettera di "promozione" dello scalo locale inviata dal vescovo di Grosseto, monsignor Rodolfo Cetoloni, a 370 colleghi delle diocesi europee, in vista del Giubileo

L'iniziativa, spiegano i quotidiani locali, è stata presa dopo un incontro fra il vescovo e il presidente della Seam (la società che gestisce lo scalo civile di Grosseto) Renzo Alessandri. La lettera del vescovo accompagna quella in cui Alessandri propone l'aeroporto di Grosseto come possibile alternativa a quelli di Roma per i pellegrini del Giubileo. 

"Ho aderito volentieri - ha spiegato il vescovo Cetoloni - anche perché la Chiesa è inserita profondamente nel tessuto di questa terra e vuol contribuire come può alla sua crescita e alla sua promozione sul piano umano, sociale, economico. E' molto importante proporre itinerari di viaggio che prevedano tappe come quella di Orvieto, perché il pellegrinaggio non è compiere un tragitto veloce verso la meta, ma è preparare tutta la nostra persona, anche attraverso tappe ben congegnate, all'incontro con Dio. La proposta che viene dal territorio mi pare allettante: speriamo che ci siano risposte, farebbero bene alla nostra economia".



Tag

A Firenze sale l'Arno, vicino al livello di criticità di 5,5 metri: il fiume visto dagli argini fa paura

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità