Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°24° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 23 ottobre 2019

Attualità lunedì 06 ottobre 2014 ore 06:38

Elezioni, Montanari in campo contro Rossi

Civati e altre forze della sinistra vogliono candidare alla presidenza della Regione lo storico dell'arte che il governatore avrebbe voluto in giunta



FIRENZE — Quando Matteo Renzi divento' segretario del Pd,  chiese a Rossi di inserire nella giunta regionale un rappresentante dell'ala renziana del partito. Fu così che Stefania Saccardi, fedelissima di Renzi, divento' vicepresidente della Regione  con delega al welfare al posto di Stella Targetti. Contemporaneamente Rossi (restio a darla vinta in tutto e per tutto a Renzi)  decise di mescolare le carte sostituendo altri due assessori e, per la cultura, punto' proprio su Tomaso Montanari che, in più' occasioni, aveva duramente criticato Renzi. Ma l'immediata sollevazione dei renziani blocco' l'operazione sul nascere e pochi giorni dopo in giunta entro' Sara Nocentini, vicina ai Comunisti italiani.

A pochi mesi di distanza, ecco la notizia di un'eventuale candidatura di Montanari alla presidenza  della Regione Toscana proprio contro Rossi,  che ha già ricevuto da Renzi il via libera per un secondo mandato.

La candidatura di Montanari, storico dell’arte, docente universitario ed editorialista, molto attento ai temi della tutela del patrimonio culturale, sarebbe frutto di un percorso avviato al PolitiCamp 2014, il festival nazionale della sinistra organizzato a Livorno da Giuseppe Civati. In quell'occasione e' nata l’associazione Possibile, definita dai fondatori “un luogo plurale di discussione e di partecipazione per tutti coloro che si riconoscono nei valori di sinistra, siano essi partiti, movimenti, associazioni, o singoli cittadini”.

“La candidatura, sostenuta da Civati, di Tomaso Montanari – spiegano alcuni sostenitori - si inserisce nel solco di questo ambizioso progetto ed è la naturale risposta toscana della società civile alla costruzione e al rilancio di una sinistra italiana competente ed appassionata, che vuole farsi interprete di tutti quei temi fondamentali - dai diritti civili, all’ambiente, alla tutela del patrimonio culturale - rimasti da tempo senza degna rappresentanza”.



Tag

Show del leghista Ciocca al Parlamento Ue: lancia scatola di cioccolato turco alla presidenza

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità