Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 9° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 16 novembre 2019

Attualità giovedì 25 agosto 2016 ore 18:10

Dispersi due ibis attaccati da un'aquila

Erano in volo verso Orbetello protagonisti della migrazione guidata dall'uomo, ma durante il volo sulle Alpi si sono smarriti e per ora non si trovano



ORBETELLO — Erano tre gli esemplari persi sulle Alpi e solo uno finora è stato recuperato, mentre degli altri due sono arrivate solo segnalazioni di avvistamenti. Ad essere portata in salvo, ricongiunta con le due mamme adottive e con gli altri 21 compagni di viaggio, è Cenerella, uno dei due ibis dispersi in seguito all'attacco di un'aquila reale. 

È stata ritrovata dalla polizia provinciale di Belluno mentre si aggirava in un parco giochi sulla spiaggia del lago di Santa Caterina, ad Auronzo di Cadore. Di Mati invece, l'altro ibis disperso nella stessa circostanza, si è registrato solo un avvistamento oggi nei pressi di Feltre. 

Giulietta, l'ibis che a 10 chilometri dalla conclusione della seconda tappa ha deciso di non atterrare insieme al resto dello stormo, pure è stata avvistata ma non ancora recuperata.

Poi è volata altrove. Ancora valido quindi l'appello per recuperare i due uccelli, Mati e Giulietta: in caso di avvistamenti occorre contattare il Waldrappteam al numero +39 3336455562 o il Parco Natura Viva di Bussolengo 045 7170113. La terza tappa, con partenza prevista sabato 27 agosto, sorvolerà il Veneto alla volta del delta del Po.



Tag

Sentenza Cucchi, Di Maio: «Salvini dovrebbe scusarsi con la famiglia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità