Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°29° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 settembre 2019

Attualità mercoledì 08 marzo 2017 ore 17:50

Otto marzo di protesta per le donne toscane

Servizio di Dario Pagli

Manifestazioni a Firenze e Siena in nome dei diritti femminili e della lotta alla violenza. Voli e treni cancellati per lo sciopero



FIRENZE — Poche mimose e molti striscioni in occasione di un otto marzo decisamente impegnato per le donne toscane che hanno deciso di aderire alla mobilitazione globale indetta dalla rete 'Non una di meno' in 50 paesi del mondo. In Italia sono 80 le città in cui si sono svolte le manifestazioni. Per la Toscana si tratta di Firenze e Siena. 

Nel capoluogo toscano le donne si sono radunate, per il corteo, in piazza Santissima Annunziata. In tante dal mondo della scuola, della sanità e dei trasporti, hanno alzato la voce per rivendicare libertà e diritti che ancora, soprattutto sul lavoro, non sono garantiti pienamente. "Il nostro è un percorso collettivo che parte dal basso - ha detto Stefania La Rosa, di 'Non una di meno' Firenze - i diritti che rivendichiamo riguardano la violenza di genere intesa in senso ampio: la violenza degli uomini sulle donne, quella della sanità che non è più garantita, quella su chi è senza casa, fino alla lotta per i migranti". 

Sempre a Firenze non sono mancati altri presidi in giro per la città, come nel caso delle lavoratrici di Ataf che hanno manifestato davanti alla sede dell'azienda di trasporti per chiedere maggiore sicurezza sul lavoro dopo l'aggressione avvenuta ai danni di una loro collega in servizio. Aggredita, hanno spiegato "solo perché era donna". 

Una giornata di protesta e di astensione dal lavoro. Lo sciopero, tutto sommato, non ha causato disagi eccessivi. Dagli aeroporti di Firenze e Pisa sono stati cancellati alcuni voli mentre i treni a lunga percorrenza non hanno subito annullamenti. Sul fronte dei treni regionali le cancellazioni hanno riguardato, a metà mattinata, circa il 10 per cento delle corse. A Firenze sono saltate diverse corse degli bus Ataf, con un'adesionedel personale pari al 14% nella prima fascia e al 23 per cento nella seconda.



Tag

Ocean Viking, Di Maio: "Anche con precedente governo obiettivo era redistribuzione migranti in Ue"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Politica

Attualità