Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 dicembre 2019

Cronaca domenica 17 novembre 2019 ore 10:30

L'Arno fa paura, Pisa monta le paratie

Disposta la chiusura dei lungarni e l'avvio del montaggio dei panconcelli in via precauzionale. All'opera i militari e le associazioni di volontariato



PISA — L'Arno fa paura. "Probabile picco di piena a Firenze Uffizi intorno alle ore 12:00 - si legge nell'ultimo bollettino della protezione civile -, prossimo o di poso inferiore al secondo livello di criticità, comunque al di sopra dei massimi registrati negli ultimi 20 anni. Situazione a valle di Firenze da seguire con la massima attenzione per il transito della piena in concomitanza con gli apporti degli affluenti".

Da qui la decisione di montare i panconcelli, più comunemente detti "paratie", lungo le spallette dei lungarni pisani, scaturita dalla riunione in prefettura di questa mattina. L'ultimo provvedimento del genere risale al 2014.

"Nella riunione di stamani in Prefettura - ha spiegato il sindaco Michele Conti - è stato disposto l’avvio, in via precauzionale, di alcune delle misure previste dal piano di protezione civile per fronteggiare l’eventuale piena dell’Arno, che i modelli prevedono per la città di Pisa nel periodo compreso fra il tardo pomeriggio e la sera".

"I militari della Folgore, coadiuvati da Vigili del Fuoco, Protezione Civile e associazione di volontariato - ha specificato il primo cittadino - sono già al lavoro per montare i panconcelli sulle spallette dell'Arno in città, operazione che durerà tutta la giornata e per la quale si è resa necessaria la chiusura dei lungarni al traffico veicolare".

La Provincia di Pisa ha fatto sapere che la S.O.P.I. - Sala Operativa Provinciale Integrata di Protezione Civile - è stata attivata a partire dalle 22 di ieri: Provincia, Prefettura, Vigili del Fuoco stanno seguendo costantemente la situazione con interventi mirati.

La protezione civile sta valutando anche l'apertura parziale delle paratie dello Scolmatore a Pontedera.

I vigili del fuoco hanno riferito che, durante la notte, sono intervenuti per rimuovere alcuni alberi pericolanti o caduti in provincia. In Alta Val di Cecina massima attenzione per il fiume Cecina, che è esondato in località Ponteginori allagando campi e parte della strada Sr68. Sul posto i vigili del fuoco di Saline di Volterra ed i volontari della Protezione Civile.



Tag

Cosa vedeva Santori dal palco e le proposte delle sardine

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca