Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°29° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 18 giugno 2019

Attualità giovedì 21 settembre 2017 ore 12:25

Virus Chikungunya, il Lazio ha bisogno di sangue

L'Aoup risponde all'appello. Aperture domenicali straordinarie al centro trasfusionale di Cisanello per raccogliere donazioni



PISA — Il Centro trasfusionale di Cisanello aprirà in via straordinaria per tre domeniche consecutive, il 24 settembre, l’1 e l’8 ottobre (dalle 8 alle 12) per consentire di raccogliere ulteriori riserve di sangue ed emocomponenti, vista la carenza di donazioni nel Lazio per il focolaio di Chikungunya, malattia febbrile trasmessa dalla puntura di zanzare infette.

L’Aoup lancia quindi un appello a tutte le associazioni di donatori a compiere un ulteriore sforzo:

“E’ necessario collaborare – dichiara il dottor Fabrizio Scatena, direttore dell’Unità operativa di Medicina trasfusionale e biologia dei trapianti – per supportare la grave carenza creatasi in Italia. Infatti nel Paese si stanno effettuando delle raccolte straordinarie, programmate e coordinate con le Regioni e scaglionate nel tempo, per far fronte al protrarsi delle criticità dovute ai focolai di questa malattia nel Lazio. L’indicazione è emersa durante una riunione con i rappresentanti nazionali e regionali delle associazioni e federazioni di volontariato del dono, coordinata dal Centro nazionale sangue, Istituto superiore di sanità e Ministero della salute. Tutte le Regioni hanno dato la loro disponibilità a contribuire alla compensazione. Sollecitiamo quindi – conclude Scatena – tutte le associazioni a collaborare per far affluire i donatori di sangue ed emocomponenti affinché possa rientrare la grave carenza”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Cronaca

Attualità