Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 21 novembre 2018

Attualità giovedì 15 gennaio 2015 ore 18:40

Pitti conquista tutti tranne i russi

pitti

Crescono le presenze di compratori dall'Italia e dall'estero. In pole position giapponesi e tedeschi, mentre rimangono al palo i mercati dell'est



FIRENZE — A poche ore dalla chiusura della terza giornata dell'87° edizione di Pitti Uomo, arrivano i primi dati sull'affluenza e le prime proiezioni sull'andamento dell'intera rassegna.

La Fortezza da Basso di Firenze in questi primi giorni ha visto un incremento delle presenze di buyers sia italiani (+20%) che stranieri (+13%). Da qui a domani, venerdì 16, quando Pitti Uomo chiuderà i battenti, il numero complessivo di compratori dovrebbe superare quota 24 mila con un incremento del 18% rispetto allo scorso anno. 

A tirare la ripresa sarebbero in particolare il Giappone e la Germania, che a fine rassegna dovrebbero far registrare un incremento negli acquisti del 20%, ma nel complesso crescono a doppia cifra tutti i paesi europei. Crescono anche le presenze di cinesi e statunitensi, mentre un crollo verticale si registra tra i russi (-25%) e gli ucraini (-20%). "Si tratta di mercati in generale poco attrattivi per la moda uomo - aveva detto il numero uno di Pitti Immagine, Gaetano Marzotto, nel corso dell'inaugurazione dell'87° edizione - mentre per la moda femminile sono fondamentali".

Intanto alla Fortezza da Basso occhi puntati sul padiglione Born in the Usa, dove sono esposti oltre 22 brand statunitensi. Cappotti a quadrettoni, camice che ricordano le maglie da baseball, bomber di pelle, scarpe da ginnastica. Spazio anche alla pelletteria turca che mette in mostra ben 8 marchi di prodotti artigianali realizzati al di là del Bosforo.

Ultima menzione per il padiglione donna, che come ogni anno trova spazio tra gli stand maschili, con 70 marchi che mettono in mostra occhiali, sciarpe e auricolari vintage, oltre ovviamente a un ampia gamma di maglieria e scarpe.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità