Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°20° 
Domani 15°21° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 22 settembre 2019

Attualità sabato 25 aprile 2015 ore 14:00

Porto di Livorno, vicino l'accordo di progamma

Si attende a giorni la convocazione al Ministero dello sviluppo economico per la firma da parte dei soggetti interessati



LIVORNO — Nel corso dell'incontro al Ministero sono stati definiti i contenuti, che ruotano attorno ai tre assi del porto e infrastrutture retroportuali, piano di riconversione e reindustrializzazione, ottimizzazione degli assetti energetici. 

Sono state anche precisate le risorse che il Governo mette a disposizione, in aggiunta a quelle già stanziate dalla Regione. Si tratta di 50 milioni per la Darsena Europa che si aggiungono ai 400 di Regione e Autorità portuale, di 5 milioni per lo scavalco ferroviario che vanno ad aggiungersi agli oltre 9 milioni stanziati dalla Regione. Altri 10 milioni saranno messi a disposizione dal Governo per la reindustrializzazione, che si affiancheranno ai 10 milioni della Regione che, fra l'altro, mette sul piatto anche 5 milioni di proprie risorse per il Polo tecnologico/incubatore del Comune di Livorno.

La Regione ha già messo in campo interventi ad hoc per le tre aree di crisi della Toscana, quindi anche per quella costituita dai Comuni di Livorno, Rosignano e Collesalvetti. Fra questi, sarà pubblicato a maggio il bando per i lavori di pubblica utilità, 1 milione di risorse complessive, che prevede un vantaggio premiale di 35 punti per i progetti presentati dagli enti locali di queste aree e si rivolge a lavoratori disoccupati privi di ammortizzatori sociali. 

Già uscito il bando per la formazione dei lavoratori espulsi da aziende e sta per uscire il bando per gli incentivi all'occupazione che prevede, sempre per queste aree, una speciale riserva di 1,5 milioni.

"Nogarin dice che la Regione non si interessa dei lavoratori che rischiano di rimanere senza ammortizzatori sociali - dice Simoncini con un post su facebook - e la sua Assessore, contraddicendolo nei fatti, dice che il Comune di Livorno parteciperà al Bando, finanziato dalla Regione, per lavori di pubblica Utilità che sostengano il reddito di coloro che si trovano senza protezione sociale."

Simoncini annuncia un incontro per il 5 maggio con sindacati e Inps per verificare la situazione per situazione gli ammortizzatori o gli strumenti di sostegno al reddito per i lavoratori.

 "La Regione sta facendo la sua parte - continua Simocini - stanziando anche risorse ingenti per il porto, il sostegno all'industria e per sostenere il lavoratori in difficoltà. Ci aspettiamo che anche il Sindaco di Livorno oltre che a fare campagna elettorale, inizi a stanziare risorse per lo sviluppo della città e per i lavoratori anche dal punto di vista sociale."



Tag

Atreju, Conte accolto da Giorgia Meloni: «Tu pensavi che io non venissi?»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Cronaca

Cronaca