Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 4° 
Domani -1°8° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 26 febbraio 2020

Attualità lunedì 12 settembre 2016 ore 14:14

Macrì prende la guida di Estra

FRancesco Macrì

L’assemblea dei soci lo ha nominato presidente al posto di Roberto Banchetti, dimissionario dal 4 agosto e comunque al vertice di Estra Clima



PRATO — L’assemblea dei soci di Estra SpA ha affidato ufficialmente la presidenza della società a Francesco Macrì, manager con esperienza nel settore dei trasporti e delle telecomunicazioni e politico impegnato in diverse amministrazioni toscane. La decisione dell’assemblea fa seguito alle dimissioni presentate da Roberto Banchetti il 4 agosto, per valutazioni di ordine personale. Banchetti mantiene la presidenza di Estra Clima, società del gruppo che si occupa di rinnovabili e di efficienza energetica.

Estra ha avviato da tempo un processo di sviluppo e consolidamento delle attività di distribuzione, vendita e trading di gas naturale, gpl ed energia elettrica, nonché nelle più recenti frontiere delle telecomunicazioni e della progettazione e gestione di servizi energetici.

“Assumo questo incarico con grande senso di responsabilità - ha dichiarato il neopresidente Macrì - consapevole dell’importanza nazionale del Gruppo Estra. Lo faccio con la volontà di contribuire positivamente alla sua crescita e con l’impegno di coniugare anima pubblica e mercato. Estra è un Gruppo di dimensioni importanti che deve guardare al futuro pur rimanendo fedele alla propria storia, fatta di territorialità e vicinanza. Per questo inizierò il mio mandato incontrando tutti i Comuni soci indiretti di Estra, consapevole che la nascita di questo importante gruppo, si deve alla determinazione delle amministrazioni comunali socie di Coingas, Consiag e Intesa".

Macrì è stato assessore e consigliere nel Comune di Arezzo. A livello nazionale è stato consigliere del ministro delle Comunicazioni per i rapporti con gli enti locali, sovrintendendo alla diffusione del cablaggio con reti locali e nazionali e occupandosi della problematica dell’inquinamento elettromagnetico.



Tag

Coronavirus, Conte: «La telefonata con Salvini? Mi ha detto che aveva cambiato numero»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità