Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°19° 
Domani 12°19° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 15 ottobre 2019

Attualità mercoledì 06 luglio 2016 ore 12:34

La rivincita di Sammezzano

Il movimento nato su Fb ha riacceso le luci sul castello che ora è primo nella classifica Fai dei luoghi del cuore. Raccolta fondi per un'associazione



REGGELLO — Sammezzano primo nei Luoghi del cuore Fai. Lo storico castello ha raccolto oltre 3700 voti, più del doppio del secondo luogo in classifica. L'eventuale vittoria finale porterebbe, oltre a ulteriore visibilità, un premio di circa 50mila euro che il movimento Save Sammezzano donerebbe ai proprietari per investirli in misure di sicurezza contro furti e vandali.

L'attenzione per il castello di Sammezzano cresce di giorno in giorno e questo anche perché la splendida costruzione vive una situazione paradossale: è in pieno decadimento dal 1990 e nonostante il prestigio non riesce a trovare investitori seri che donino al castello un futuro sereno.

Il castello viveva in una sorta di silenzio, sconosciuto al pubblico, fino a quando la pagina Fb Save Sammezzano ha dato visibilità, con foto e descrizioni, sullo stato in cui versa l'edificio: "Siamo stati una quindicina a dare il via al movimento - ha spiegato Francesco Esposito, responsabile e uno dei fondatori di Save Sammezzano - il castello dal 2001 è di proprietà della società italo inglese Sammezzano Castle srl che ha subito varie peripezie finanziarie e non ha potuto dar seguito al piano di investimenti che aveva in programma".

Nonostante varie promesse il castello è come se fosse vittima di una maledizione, fermo al 1990. L'obiettivo del movimento è quello di trasformare la maledizione in benedizione.  Per questo i responsabili hanno dato vita a una raccolta fondi: "L'obiettivo - ha ripreso Esposito - è raccogliere cinquemila euro per costituire un'associazione. Da lì potremmo poi iniziare a stampare materiale cartaceo informativo, gadget su Sammezzano. Insomma, tutte cose per sensibilizzare ulteriormente i cittadini su questo patrimonio. Inoltre, diventando un ente giuridico, possiamo fare richieste più strutturate". Esposito ha aggiunto che la raccolta, iniziata circa venti giorni fa è a buon punto: "Siamo circa al 65 per cento, mancano ancora 12 giorni e speriamo di farcela a raccogliere la somma stabilita".

Il movimento ha già prodotto sette interrogazioni parlamentari e fatto presentare due mozioni in consiglio regionale. L'obiettivo è quello di restaurare il castello e renderlo disponibile per il pubblico. 

La Sammezzano Castle srl ha fatto una promessa di investimenti anche recentemente: "Hanno sospeso l'ultima asta e sembra che non vogliono più vendere per investire. Ma non è la prima volta che fanno promesse". Per la cronaca il castello nella prima asta era stato valutato 22 milioni di euro mentre nell'ultima la base sarebbe stata di 15 milioni. Le aste sono sempre andate deserte. 

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Siria, Conte: «Italia capofila sullo stop alle armi», poi perde la pazienza con il cronista: «Mi faccia rispondere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità