Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°20° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 settembre 2019

Politica sabato 27 gennaio 2018 ore 05:25

Definite le liste PD senza il voto della minoranza

In Toscana candidati al senato Renzi a Firenze, Nencini a Arezzo, Della Vedova a Prato e la Fedeli a Pisa. Alla Camera Lotti a Empoli e Padoan a Siena



ROMA — La direzione del Partito democratico ha approvato le liste per le prossime elezioni politiche ma gli esponenti delle minoranze che fanno capo a Andrea Orlando, Gianni Cuperlo e Michele Emiliano hanno lasciato la direzione in dissenso.

Molte le candidature dei big in Toscana per garantirsi un "collegio sicuro". Oltre al segretario del Pd Matteo Renzi che sarà candidato nel collegio uninominale di Firenze al Senato e in due listini plurinominali, in Campania e Umbria ci saranno anche molti esponenti del governo.

Il ministro Luca Lotti ad Empoli per la Camera, il ministro dell'Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan a Siena per la Camera, il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli al Senato a Pisa ed il viceministro Riccardo Nencini ad Arezzo per il Senato.

Conferma anche per il segretario regionale Dario Parrini, uninominale senato a Sesto e per Antonello Giacomelli che guiderà la lista Pd del collegio Prato Pistoia Lucca Massa Carrara per la camera dei deputati. A Prato sarà candidato anche Benedetto Della Vedova e all’uninominale a Sesto Fiorentino Roberto Giachetti. Maria Elena Boschi come annunciato sarà in lista a Bolzano.

Tra i deputati uscenti Andrea Marcucci sarà al secondo posto nel listino plurinominale della Toscana (Firenze- Prato- Lucca) e nel collegio uninominale Senato di Lucca- Massa Carrara mentre il capogruppo Pd in Consiglio Regionale Leonardo Marras sarà candidato alla Camera nel collegio uninominale di Grosseto. In lista al proporzionale alla Camera - Toscana 3 anche Filippo Sensi portavoce del premier Gentiloni e prima di Renzi.

La lista completa collegio per collegio dovrà essere diffusa in giornata in quanto i candidati dovranno ratificare l'accettazione con atto notarile entro lunedi.

In Toscana per la Camera ci sono quattro collegi plurinominali proporzionali con listino dove in tutto sarano eletti 24 deputati: sette seggi per Prato, Pistoia (ma senza Quarrata), Lucca e Massa Carrara (collegio Toscana 1), cinque seggi per Livorno (ma senza Elba e Piombino) e Pisa, Pontedera, Poggibonsi ed altri comuni senesi (Toscana 2), ancora sette per Firenze, Sesto Fiorentino e Empoli con l'aggiunta di Quarrata, Loro Ciuffenna e Castelfranco Pian di Scò (Toscana 3), cinque per Arezzo, Siena e i comuni che restano della provincia, Grosseto con Piombino, Elba e tutto l'arcipelago (Toscana 4).

I collegi uninominali per la Camera sono: Firenze-Novoli-Peretola (collegio 1), Firenze-Scandicci (collegio 2), Sesto Fiorentino (collegio 3), Empoli (collegio 4), Prato (collegio 5), Pistoia (collegio 6), Arezzo (collegio 7), Massa (collegio 8), Lucca (collegio 9), Pisa (collegio 10), Poggibonsi (collegio 11), Siena (collegio 12), Livorno (collegio 13), Grosseto (collegio 14).

Per il Senato invece ai 7 eletti nei collegi uninominali se ne sommano 11 dai plurinominali proporzionali: sei nel collegio Toscana Senato 1 (Firenze-Prato-Pistoia-Lucca-Massa Carrara, ma dove ci sono anche Loro Ciuffenna e Castelfranco Pian di Scò) e cinque per il collegio Toscana 2 (Pisa-Livorno-Grosseto-Siena-Arezzo con l'aggiunta di Fucecchio, Gambassi e Montaione).



Tag

L'entrata trionfale di Piero Angela al convegno con i guardiani di Star Wars: sorpresa e applausi dai presenti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca