comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:35 METEO:FIRENZE11°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 30 ottobre 2020
corriere tv
Ferrara, Sgarbi in piazza con i commercianti che insultano Conte

Attualità venerdì 23 agosto 2019 ore 12:00

Tempeste raddoppiate nell'estate 2019

Questa la stima di Coldiretti per quanto riguarda gli eventi calamitosi come grandinate e nubifragi che si sono abbattuti durante l'estate



ROMA — Con l'ultima ondata di maltempo l'estate del 2019 fa segnare quasi il doppio di tempeste, grandinate e nubifragi rispetto alla stessa stagione dello scorso anno, con milioni di danni nelle campagne ma anche nelle città e al turismo. E' quanto emerge dal monitoraggio di Coldiretti sulla base dei dati Eswd, la banca dati europea sugli eventi estremi, con l'ultima violenta perturbazione che ha colpito Marche, Lombardia, Piemonte e Toscana che fa salire a 706 gli episodi di maltempo estremo con un balzo dell'88% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. 

"Il cambiamento climatico arriva dopo la quinta ondata di calore dell'estate in agosto che segue un mese di luglio bollente che - sottolinea la Coldiretti - ha fatto registrare una temperatura superiore di addirittura 2 gradi rispetto alla media storica mentre giugno con +3,3 gradi si era classificato al secondo posto tra i più bollenti dal 1800, quando sono iniziate le rilevazioni secondo Isac Cnr".

Un'estate a due facce dunque segnata da bolle di calore anomale ma anche da eventi estremi che secondo la Coldiretti hanno distrutto le coltivazioni nei campi con piante sradicate, serre divelte, vigneti abbattuti, mele, pesche e altra frutta flagellata come pure meloni e pomodori ma anche campi allagati, soia e mais stesi a terra dalle forti tempeste di vento, temporali intensi accompagnati da grandinate killer. 

"Si sta verificando una tendenza alla tropicalizzazione che - conclude la Coldiretti - si evidenzia con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, grandine di maggiore dimensione, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal caldo al maltempo che compromettono le coltivazioni nei campi con danni per oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità